Prevenire il tumore al colon con una dieta ricca di fibre

Prevenire il tumore al colon con una dieta ricca di fibre

La dieta ricca di fibre è la scelta alimentare migliore sia per la linea, sia per la salute e, stando a una recente ricerca, anche per prevenire lo sviluppo del tumore al colon

da in Alimentazione, Apparato gastrointestinale, Colon, Dieta, Fibre, Prevenzione, Tumori
Ultimo aggiornamento:

    dieta ricca di fibre contro il tumore al colon

    La ricetta migliore per salvare l’ultimo tratto intestinale dall’aggressione del cancro? La dieta ricca di fibre, almeno stando ai risultati di una recente sperimentazione a stelle e strisce, pubblicata sulle pagine della rivista scientifica Journal of Nutrition, che premia il regime alimentare ad alto contenuto di fibre come alleato della prevenzione del tumore al colon.

    Assumere una buona dose di fibre, inserendole nell’alimentazione quotidiana, secondo i ricercatori della Michigan State University, negli Stati Uniti, potrebbe essere la strategia preventiva più efficace per ridurre il rischio di sviluppare il tumore al colon. Il merito di questo potere preventivo è delle sostanze contenute nei cibi ricchi di fibre, in grado di alimentare i batteri “buoni” presenti all’interno dell’apparato digerente e, in particolare, nell’intestino, capaci di contrastare efficacemente la proliferazione di batteri “cattivi”, nocivi per la salute degli organi e dei tessuti.

    Combattere questi batteri nocivi, a colpi di fibre, significa limitare il pericolo di infiammazioni e ridurre il rischio di sviluppare il cancro del colon. “Alcuni batteri nel nostro corpo agiscono come cellule killer del cancro, eliminando infezioni causate da altri batteri e riducendo le infiammazioni, fattori di rischio dell’insorgenza del cancro al colon”, ha osservato Jenifer Fenton, ricercatrice a capo dello studio d’oltreoceano.

    Tra i protagonisti della dieta di fibre che non dovrebbero mai mancare in tavola ci sono la verdura, come, per esempio cavoletti di Bruxelles, cicorie, broccoli e carciofi, la frutta (fragole, lamponi, pere), i cereali integrali e i legumi, come ceci, fagioli e lenticchie. Le fibre, pur non essendo vere e proprie sostanze nutritive, garantiscono il pieno di benefici per l’apparato gastrointestinale e per la linea: aumentano il senso di sazietà con un apporto calorico basso, favoriscono il transito e la regolarità intestinale, prevenendo la stitichezza.


    Una dieta ricca di fibre, ma non solo. Secondo i risultati ottenuti durante i test e gli esami di laboratorio sulle cavie, i topi, anche gli integratori probiotici specifici possono essere un ottima arma preventiva contro il tumore al colon. “Nel nostro esperimento, ratti di laboratorio cui avevamo somministrato pillole e supplementi probiotici avevano una maggiore produzione di batteri protettivi nell’apparato digerente. Questi supplementi, come il galacto-oligosaccaride, aiutano nell’assimilare le fibre contenute in alimenti come biscotti e latte per neonati, riducendo la colite e quindi il rischio di sviluppare il cancro al colon” ha aggiunto la ricercatrice statunitense.

    498

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneApparato gastrointestinaleColonDietaFibrePrevenzioneTumori
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI