Prevenire il carcinoma da virus: buone notizie

Prevenire il carcinoma da virus: buone notizie
da in Malattie, Tumori, Virus, Papilloma Virus
Ultimo aggiornamento:

    cavia

    E’ una ricerca americana conclusa dal gruppo “Albert Einstein” del College della Yeshiva University di New York, resa nota in questi mesi, a dimostrare che alcuni tumori possono essere frenati se non addirittura debellati distruggendone semplicemente il virus ospite che li ha scatenati.

    Ben 1,3 milioni di casi di tumore ogni anno, secondo i dati messi a disposizione dai ricercatori, potrebbero essere portati a guarisgione o semplicemente evitati se si fosse in grado di identificare in anticipo il virus che potenzialmente ha creato una situazione di rischio per lo sviluppo del carcinoma.
    Alcune infezioni diffuse, come ad esempio i virus dell’Epatite B e C, correlato al tumore del fegato; il Papillomavirus correlato al cancro alla cervice e i linfomi legati al virus di Epstein-Barr sono quindi da prevenire tramite analisi periodiche per fare in modo di eventualmente curarle anticipatamente allo sviluppo del tumore.
    Per riuscire a bloccare questi virus i ricercatori hanno usato la tecnica della radioimmunoterapia.
    In questo modo degli anticorpi sono stati iniettati nel corpo per andare a intervenire sugli antigeni virali, mentre i radio isotopi hanno ucciso le cellule cancerose che si erano sviluppate senza incidere sulle cellule sane limitrofe.

    Secondo questo studio effettuato sui topi con la radioimmunoterapia si possono direttamente eliminare le cellule infette da virus prima che si trasformino in carcinoma.

    261

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MalattieTumoriVirusPapilloma Virus
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI