Potassio: proprietà benefiche, diuretiche e nutrizionali

Potassio: proprietà benefiche, diuretiche e nutrizionali
da in Sali minerali
Ultimo aggiornamento: Martedì 01/12/2015 20:41

    Potassio

    Il potassio vanta importanti proprietà benefiche, diuretiche e nutrizionali per la salute del nostro organismo: si tratta, infatti, di un elemento chimico indispensabile – il cui simbolo è la “K” – per il benessere del corpo, nonché molto presente in natura e scoperto, nel 1807, dal chimico britannico Humphry Davy. All’interno dell’organismo umano, il potassio si trova, in special modo, nei liquidi intracellulari e nei succhi gastrici: nel corpo, è presente nella percentuale del 5%. Com’è logico immaginare, il potassio è di fondamentale importanza per la salute e questo perché regola diverse funzioni vitali. Ma quali sono i benefici e le proprietà terapeutiche e alimentari del potassio? Scopriamo di più in merito.

    Corsa energia

    Il potassio – insieme al sodio – si occupa dell’equilibrio idrico dell’organismo e della regolazione del battito cardiaco. La sua presenza è, quindi, preziosa per la trasmissione degli impulsi elettrochimici tra le cellule, ma non solo: il potassio è di aiuto nel processo di regolazione dell’attività neuromuscolare e interviene, positivamente, anche per quanto riguarda l’eliminazione delle tossine tramite i reni. Il potassio ha, poi, una notevole importanza per la sintesi delle proteine, per la produzione di insulina e per l’attivazione di diversi enzimi che si occupano della produzione di energia.

    Influenza

    Il potassio è utilizzato per la cura di diverse patologie. Quali? Questo minerale è di aiuto nella cura di alcune malattie cardiache – come l’angina pectoris, ipertensione, insufficienza cardiaca e infarto al miocardio, di cui è importante riconoscere i sintomi – ed è, infatti, inserito in diversi farmaci utilizzati per la cura dei relativi disturbi. Oltre a ciò, il potassio è utile per combattere mal di testa da allergie, febbre, fratture ossee – contrasta la fragilità delle ossa – ustioni, dermatiti, artriti, reumatismi e problemi legati all’attività muscolare, come riflessi rallentati e crampi. Per chi soffre di ansia, attacchi di panico e disturbi legati alla sfera psichica, il potassio è un valido alleato. Il potassio può anche essere usato come cristallo per disinfettare ferite e abrasioni.

    Diuresi

    Il potassio è un diuretico naturale efficace: è, infatti, di aiuto per la diuresi e vanta la capacità di combattere l’eccesso di sodio; quest’ultimo alleato della ritenzione idrica.

    Lavarsi mani

    Come cristallo, il potassio può essere utilizzato come deodorante naturale, come sapone disinfettante per lavarsi le mani, come dopobarba e per effetti rassodanti e tonificanti sulla pelle. Il potassio in pietra è, inoltre, utile per effettuare bagni e pediluvi in acqua fredda contro i piedi gonfi e i problemi di circolazione.

    Gravidanza

    Il potassio vanta proprietà nutrizionali eccellenti, ma occorre fare attenzione alle dosi. Il potassio ingerito tramite l’alimentazione è assorbito abbastanza in fretta tramite l’intestino tenue. Ma qual è il dosaggio consigliato? La dose per una persona adulta è di circa 2-3 grammi al giorno, ma questo numero aumenta per le donne in gravidanza o durante l’allattamento e per i bambini: in questi casi, si parla, infatti, di circa 5 grammi al giorno per le donne e, per i bambini, di 800 mg – fino a 3 anni – 1100 mg – fino a 6 anni – e 2 g, fino a 10 anni.

    Cuore salute

    Fortunatamente, il nostro organismo è strutturato in modo che la quantità di potassio nel sangue resti stabile. Inoltre, il potassio è presente in molti alimenti e, per questa ragione, è raro che si verifichino delle carenze: potrebbe, però, verificarsi una situazione di ipokaliemia – carenza di potassio, per l’appunto – per via di alcuni fattori come vomito, eccessiva sudorazione, diarrea, l’uso di diuretici, un’alimentazione povera di frutta e verdura e l’eccessivo consumo di zucchero raffinato. In ogni caso, delle concentrazioni troppo basse o troppo alte di potassio nel sangue avrebbero delle conseguenze negative sul corretto funzionamento di cuore e muscoli: una carenza può, infatti, condurre ad aritmia grave, debolezza, crampi, paralisi e coma. Per ovviare a tali problemi, oltre a una sana alimentazione, il potassio può essere assunto come integratore.

    Frutta verdura

    Gli alimenti che contengono potassio sono diversi: tè, caffè, coriandolo essiccato, basilico essiccato, prezzemolo secco, funghi secchi, asparagi, banane, spinaci, legumi, arachidi, dragoncello, curcuma, cacao amaro, farina di soia, pomodori, albicocche, pinoli, uva, lievito di birra, frutta secca, rosmarino, paprika e pistacchi, solo per citarne alcuni.

    Farmaci

    Non esistono effetti collaterali particolari legati al potassio, ma l’iperkaliemia – eccessiva quantità di potassio presente nel corpo – potrebbe essere causata da un malfunzionamento dei reni o dall’utilizzo di determinati farmaci e potrebbe portare ad aritmia grave e arresto cardiaco.

    1132

    LEGGI ANCHE