Polizza salute: situazione USA

Polizza salute: situazione USA

In USA la sottoscrizione di una polizza assicurativa serve per avere salva la vita, lo testimoniano le 45 mila persone che ogni anno muoiono per mancanza di fondi per avere l'accesso alle cure sanitarie e per avere accesso ai servizi di emergenza

da in Malattie, Primo Piano, Sanità
Ultimo aggiornamento:

    Polizze Salute

    Polizze salute: una notizia che fa venire l’angoscia quella che i media stanno riportando quest’oggi, si tratta delle correlazione tra i morti deceduti per carenza di cure sanitarie e le polizze per la salute stipulate in USA. Il dato sale a 45 mila morti in media ogni anno, a causa della mancanza di una posizione assicurativa sulla salute.

    Le persone che non fanno uso di una polizza sulla salute in USA sono parecchie, in totale le persone prive di assicurazione sanitaria sono 46 milioni, si tratta di persone che, pur consapevoli di avere bisogno di una polizza per le emergenze sanitarie e per le terapie a pagamento, non hanno mai sottoscritto un contratto. Di queste ogni anno circa 45 mila muoiono per impossibilità di accedere ai servizi sanitari. Ma facciamo un passo indietro per capire come questo sia possibile.

    Secondo quanto riportato dall’Osservatore Romano, nonostante la ipotesi di riforma sanitaria proposta da Obama, le famiglie che non arrivano alla soglia minima del reddito per avere accesso al sistema esistono ancora, in particolare sono proprio quei nuclei che sono così poveri da non potersi permettere nemmeno il pagamento di un premio assicurativo minimo che garantisca le prime terapie o che possa aiutarli.

    Il servizio sanitario americano si basa anche su un sistema a tributi, non esattamente simile al ticket italiano, che non tutti possono pagare.

    E’ proprio in questo senso che le persone restano senza cure e senza assistenza medica, lo studio che spiega la situazione è in pubblicazione sull’American Journal of Public Health, diretto da Andrew Wilper della Harvard Medical School.

    A fornire i dati pubblicati è stato il sistema di coordinamento dei Centri di Controllo delle Malattie (CDC) secondo i quali è stato calcolato che il rischio di morire di malattie in USA è del 40% maggiore per chi non ha polizza, punta negativa per le malattie renali, e anche a parità delle altre condizioni e tutto dipende dalla situazione economica delle persone.

    Alcune informazioni sono tratte dal sito internet dell’Osservatore Romano
    Le immagini sono tratte dal portale di G Connect.it

    431

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MalattiePrimo PianoSanità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI