Poliomelite: il virus che arriva da lontano

Poliomelite: il virus che arriva da lontano
da in Malattie, Poliomelite, Sanità, Vaccini, Virus
Ultimo aggiornamento:

    Le vaccinazioni sono indispensabili perche’ i cittadini italiani possano dormire sicuri di essere al riparo dalle malattie piu’ pericolose che sono diffuse nel mondo, come ad esempio la poliomelite, a dirlo e’ l‘OMS, che da anni si batte per introdurre delle modifiche ai protocolli internazionali che prevedano campagne efficaci di vaccino contro le malattie mortali anche nel terzo mondo. Questa politica di prevenzione e’ stata accompagnata in questi giorni da una serie di convegni e di iniziative a cui ha presenziato il Direttore del centro OMS per il Turismo Walter Pasini, secondo il quale l’immigrazione proveniente dai paesi poveri rischia di reintrodurre in Italia malattie che prima erano scomparse.

    L’immigrazione che proviene da Paesi endemici dell’Africa, incontrando dei bambini non vaccinati potrebbe esporre a un alto rischio: le malattie che in Nigeria ad esempio sono diffuse, come la poliomelite, in Italia sono state debellate grazie ai vaccini, eliminare l’obbligatorieta’ dei vaccini vuol dire avere certezza che la gente si vaccina da sola, o non rischia il contatto con la malattia.

    La decisione di rendere facoltative alcune vaccinazioni, sostiene il Direttore, puo’ essere praticata solo laddove c’e’ una mentalita’ aperta alla prevenzione, quindi seguire l’esempio di Regioni come il Veneto, che in questo e’”avanzato” non va bene per le Regioni con una mentalita’ meno formata. Il rischio e’ che la gente non si vaccini e che tornino ad esistere malattie che si ritenevano debellate.

    Per questo la decisione che dal 2008 in Veneto non ci saranno piu’ vaccinazioni obbligatorie per la poliomelite, fa riflettere, nonostante la poliomelite sia una malattia che non e’ piu’ diffusa in Italia.

    Nel caso della poliomelite i paesi nei quali e’ diffusa sono: Nigeria, Afghanistan, India e Pakistan. Dei tre ceppi virali di polio non tutti sono ugualmente diffusi in tutti i Paesi, sostiene Pasini, ma ad essere maggiormente infettiva e’ la Nigeria, in cui sono diffusi tutti e tre. Piu’ campagne di vaccino allora, da farsi nei paesi a rischio, per la salute mondiale, come in Namibia, Yemen, Somalia, Niger, Kenya, Angola e Repubblica Democratica del Congo.

    420

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MalattiePoliomeliteSanitàVacciniVirus
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI