Perdita dei capelli: non raro l’alopecia nelle adolescenti

Perdita dei capelli: non raro l’alopecia nelle adolescenti

Alopecia dell’adolescente

Sembrerebbe meno rara di come si è portati a credere l’alopecia negli adolescenti, ovvero la perdita dei capelli in soggetti molto giovani, poco più che bambini in piena pubertà. Il disturbo può essere primario, ovvero associato a disordini di natura dermatologica nella sede della perdita di capelli oppure essere correlato ad altre malattie o disordini in generale dell’organismo.

La perdita di capelli dell’adolescente è importante che la si diagnostichi al meglio e la si curi adeguatamente, non solo per l’importanza di stabilire la causa che ha determinato questa condizione patologica, ma anche per le ripercussioni di ordine psicologico che tale condizione può riverberare nel soggetto tanto giovane, ben sapendo che l’adolescenza rappresenta per il giovane che la attraversa un difficile momento della propria vita, un importante fase di transizione vissuta spesso con ansia e paure.

Le forme di alopecia si distinguono in telogen effluvium ed in questo caso assistiamo a perdita di capelli disseminate in parte del cuoio capelluto, ma la stessa perdita ma stavolta di peli si tratta, si può osservare anche in altre aree del corpo e non soltanto sulla testa. In questa forma la alopecia, che per’altro ha un lento decorso, non è permanente ma si assiste nel corso di diversi mesi ad un ritorno della normalità quasi sempre completo, anche in assenza di qualsivoglia trattamento medico.

Diverso è il caso dell’alopecia androgenetica il cui esordio e la stessa evoluzione è abbastanza veloce, nell’uomo si manifesta a livello della fronte e delle tempie, nella donna tale condizione si palesa a livello della parte più superiore della testa. Nelle donne si manifesta in particolare dopo la menopausa a causa dell’aumento dei livelli degli ormoni androgeni. Ma l’alopecia androgenetica può iniziare anche nell’adolescenza ed è quasi sempre associato a disordini di natura ormonale, nella donna anche associate o meno alla sindrome dell’ovaio policistico. Il ricorso a farmaci del tipo quale è il Minoxidil usato esclusivamente per uso topico alla concentrazione del 2% può risultare efficace per arrestare il problema.

Quando l’alopecia si estende a tutta la testa si parla di alopecia aerata con importanti perdite di capelli che evidenziano bene lo spazio sottostante ove si assiste alla caduta. E’ importante che alla cura medica, soprattutto quando non si raggiungono immediatamente i risultati sperati, si associ anche un adeguato trattamento psicologico, soprattutto se in presenza adolescenti che ne soffrano, ciò a causa dei riverberi negativi che tale condizione può avere nel soggetto.
Bedocs LA, Bruckner AL, Curr Opin Pediatr 2008; 20: 431-435

503

Leggi anche:Perdita di appetito: le possibili cause e i relativi rimediAllarme alcool in Italia: 3 adolescenti su 10 bevonoCalvizie: gli adolescenti italiani perdono sempre più capelliCrescina ritirata dal mercato: non funziona e non fa ricrescere i capelli

Segui Tanta Salute

Gio 03/09/2009 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici