Per smettere di fumare, nuova App della Fondazione Veronesi

Per smettere di fumare, nuova App della Fondazione Veronesi

Per smettere di fumare, la campagna “No smoking, be happy” della Fondazione Umberto Veronesi, offre un nuovo supporto tecnologico, una App per smartphone e tablet

da in Fumo, News Salute, Prevenzione, Sanità, Smettere Di Fumare
Ultimo aggiornamento:

    Nuova App per smettere di fumare

    Per aiutare gli italiani a dire di no al fumo, a smettere davvero di fumare, arriva un aiuto autorevole anche dalla tecnologia. La lotta al fumo sbarca nel mondo virtuale, sotto forma di App, per smartphone e tablet. L’idea è della Fondazione Veronesi e si inserisce all’interno della già nota campagna contro il pericoloso vizio del fumo “No smoking, be happy”.

    Come la campagna contro il fumo, promossa già da tre anni dalla Fondazione, anche questa App si chiama “No smoking, be happy” ed è scaricabile da iTunes. Basta collegarsi all’indirizzo internet, al link dedicato all’iniziativa, per avere l’alleato tecnologico nella lotta contro le sigarette a portata di click.

    Un altro strumento per non dare ai fumatori ulteriori alibi per non abbandonare le sigarette, un ulteriore alleato per riuscire a chiudere definitivamente con questo vizio troppo pericoloso. Il fumo, infatti, è il primo fattore di rischio per la comparsa di molte neoplasie, come il tumore al polmone, ma anche di numerose patologie respiratorie invalidanti.

    “Una recente ricerca promossa nell’ambito della campagna ha dimostrato che, per smettere di fumare in modo definitivo, la sola forza di volontà spesso non è sufficiente, ma risulta fondamentale un appoggio morale e pratico proveniente dall’esterno.

    L’applicazione è stata realizzata ad hoc per rispondere a queste necessità, fornendo uno strumento completo ed efficace, realizzato attraverso uno dei canali preferiti dalla fetta di popolazione dove si sono registrati il maggior numero di fumatori” ha spiegato in una nota Paolo Veronesi, presidente della Fondazione Umberto Veronesi.

    Il “bersaglio” di questa versione tecnologica della campagna anti-fumo, sono soprattutto le persone di età compresa tra i 33 e i 45 anni. La App prevede due sezioni, “No smoking” e “Be happy”. Accedendo alla prima, è possibile essere costantemente informati su tutte le iniziative della campagna e sui centri antifumo più vicini, oltre che su come e perché smettere di fumare. Mentre nella seconda, l’aspirante ex fumatore viene accompagnato in un percorso di disassuefazione dal vizio.

    399

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FumoNews SalutePrevenzioneSanitàSmettere Di Fumare
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI