Pelle: il portatile e la dermatite da conducente

Pelle: il portatile e la dermatite da conducente

Il portatile sulle ginocchia non va messo, oltre che portare a lungo andare alla scoliosi e al mal di schiena causa la dermatite del conducente, una malattia tipica da contatto con fonti di calore prolungato che altera il derma e la pigmentazione

da in Benessere, Dermatite, Epidermide, Estetica e Trattamenti, Pelle, Primo Piano
Ultimo aggiornamento:

    PC Portatile

    Il PC portatile ha dalla sua parte molte qualità di certo, comodo, leggero e ovunque può stare, meno che sulle gambe: la tentazione con la bella stagione è di uscire all’aperto e usarlo per scriverci e per lavorare, ma un pericolo è all’angolo, si tratta della Dermatite del conducente.

    La malattia che deriva dal contatto continuo del computer sulla pelle è chiamata così perché si tratta di una dermatite causata dalla conduzione del calore attraverso un oggetto a contatto con la pelle, in questo caso si tratta del computer portatile. La temperatura alta e il continuo contatto con il corpo causano la malattia.

    Meglio allora evitare di stare a lungo con il portatile sulle gambe, una posizione che non fa male solo alla pelle, ma che a lungo andare diventa dannosa anche per la colonna certebrale, allora attenzione a limitare il danno.

    Comodo sarebbe poter evitare di rimanere alla scrivania e contemporaneamente rispettare la salute, ma questo potrebbe non essere facile. Secondo quanto emerso dalle indagini su stati patologici svolte dall’Ospedale Tenon di Parigi, in seguito a una segnalazione su un giovane con alterazione dermatologica e alterazione della pigmentazione della pelle della gamba.

    Il male che ne deriva secondo le osservazioni del Dott.

    Claude Bachmeyer dell’ospedale Tenon di Parigi, osservazioni che sono state riportate in un articolo pubblicato sulla rivista Journal de l’Academie europeenne de dermatologie, il contatto ripetuto della pelle con una fonte di calore che oscilla dai 40 ai 50 gradi centigradi causa danni gravi all’epidermide e al tessuto cellulare della pelle e sarebbe da evitare.

    Le immagini sono tratte dal portale di Direct Indusrty

    345

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereDermatiteEpidermideEstetica e TrattamentiPellePrimo Piano
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI