Pelle e rughe: via dalla vecchiaia anche a 90 anni

L'eta' porta naturalmente all'invecchiamento della pelle

da , il

    Acqua fredda

    Addio alle rughe e ai segni dell’eta’: il progresso almeno a questo e’ servito: ora siamo in grado di arrivare ad avere 90 anni con una pelle piu’ bella di quella del 35enne fumatore o della amica che le creme e gli accorgimenti non li vuole usare.

    Non tutti sono soggetti allo sviluppo delle rughe della pelle: la maggior parte della gente le vede formarsi dopo i trent’anni e non sa esattamente come fare per ridurne la vistosita’ sul volto. Elasticita’, lucentezza e tono che, a causa della disidratazione e della formazione delle espressioni mostra una tensione minore e una minore elasticita’.

    La pelle cosi’ si rilassa, viene prodotto meno collagene, quindi perde di densita’, si ammorbidisce e si secca dando strada alle rughe. Le prime rughe si mostrano laddove vi sono le pieghe di espressione, dapprima sono molto belle e poi via via diventano incartapecorite.

    Il metabolismo cellulare dopo i primi 40 anni rallenta, intorno a bocca e occhi i segni diventano statici e perdono la vita dell’espressivita’: e’ qua che la ruga diventa profonda e si stabilisce per sempre. Da questo momento in poi le cure non potranno piu’ essere quelle della crema, ma tocchera’ optare per il laser o per la chirurgia estetica.

    I fibroblasti iniziano a contrarsi stabilmente e le rughe di espressione divenano cosi’ rughe dell’invecchiamento. Opaca e spenta la pelle perde di elastina, mentre il collagene resta scarso e la rigenerazione cellulare altrettanto scarsa. In questo periodo la pelle e’ a rischio: caldo, freddo, sole, acqua, prodotti, tutto potrebbe rovinarla per sempre.

    Dopo i primi 50 anni la pelle cambia anche per il cambiare del livello ormonale, per la mutazione dovuta, nelle donne, alla menopausa. In questo periodo pero’ la pelle non peggiora, diventa piu’ liscia e meno stressata, anche se iniziano i problemi legati alla quantita’ di melanina per parti di pelle.

    E’ verso i 60 anni che la pelle perde la forma definitivamente, cambiando anche l’aspetto delle persone. A quel punto con la chirurgia estetica si puo’ fare molto facendo spendere relativamente poco. Infatti dopo questa eta’ si inizia a risentire della stanchezza e la pelle lo dimostra. Aumenta la produzione di radicali liberi e diminuiscono proteine, enzimi e componenti attive del derma.

    Foto da http://www.steo.it