Pelle: attenzione alla protezione delle creme per il viso

Uno studio americano ha messo in evidenza che non tutte le creme per il viso contengono gli adeguati ingredienti protettivi della pelle dai raggi ultravioletti che vengono indicati ai consumatori

da , il

    pelle protezione creme viso

    La nostra pelle deve essere oggetto di attenzione, soprattutto per ciò che riguarda la protezione suggerita e promessa dalle creme per il viso. Non bisogna infatti dimenticare che a volte la capacità di proteggere la pelle dai raggi ultravioletti, tanto vantata dai cosmetici, non corrisponde totalmente al vero. Ne derivano rischi non indifferenti per la salute.

    I raggi ultravioletti infatti sono in grado di arrivare in profondità nella cute, colpendo e distruggendo quelle proteine che svolgono un ruolo di primo piano nell’evitare che si formino le rughe. Tra l’altro i raggi ultravioletti arrivano anche sotto l’ombrellone. Ecco perché bisogna agire con prudenza nell’uso di prodotti di bellezza che non rispettano le promesse. I raggi ultravioletti possono danneggiare l’epidermide in tutti i periodi dell’anno.

    I ricercatori del Memorial Sloan-Kettering Cancer Center di New York hanno analizzato diverse creme per il viso, che indicavano la presenza degli ingredienti in grado di badare alla salute della pelle attraverso un’adeguata protezione solare, come ossido di zinco, avobenzone e octocrylene. Si sono accorti che non tutti i prodotti contenevano gli ingredienti protettivi o comunque questi ultimi a volte non erano presenti in maniera sufficiente.

    A proposito delle creme protettive nei confronti dell’epidermide la dermatologa Riccarda Serri spiega:

    Esistono infatti altri tipi di protezioni, non filtri ma fotoprotezioni attive legate all’uso di molecole antiradicali liberi (che quindi rendono la cellula meno sensibile all’azione dannosa dei raggi solari), come vitamina C, resveratrolo, Q10, acido lipoico. Queste sostanze proteggono in modo diverso dai “filtri”, ma sono efficaci e rendono la cute meno suscettibile di danno.