Pellagra: sintomi, cause e terapia

Pellagra: sintomi, cause e terapia
da in Pelle, Vitamine
Ultimo aggiornamento:

    Vitamine pillole

    La pellagra è una malattia caratterizzata da deficit vitaminico, i cui sintomi sono abbastanza gravi: è, quindi, necessario comprenderne le cause, in modo tale da poter iniziare la terapia adatta, il prima possibile. Fino a non molto tempo fa, la pellagra era una delle malattie endemiche maggiormente diffuse nel mondo. Ma qual è la sintomatologia esatta legata a questa malattia? Quali sono le sue cause? Quale il trattamento per poter giungere alla guarigione? Scopriamo di più in merito.

    Cos’è la pellagra? Come anticipato prima, si tratta di una malattia caratterizzata da deficit vitaminico: generalmente, è, infatti, provocata da un apporto insufficiente di niacina, ovvero una vitamina idrosolubile conosciuta anche come vitamina PP e acido nicotinico. Fino a non molto tempo fa, la pellagra rappresentava una delle malattie endemiche più diffuse nel mondo e, ancora oggi, è presente in alcune parti della Terra: tale malattia è stata a lungo endemica in Italia, fin dal Settecento. Questa malattia è tipica delle popolazioni che incentrano la propria alimentazione sul mais e i suoi derivati: una dieta basata soprattutto sul mais può, infatti, comportare un’insufficienza vitaminica e uno squilibrio aminoacidico importante, in quanto in esso il contenuto di niacina è molto basso.

    I sintomi della malattia possono essere diversi e comprendere:

    • Dermatite, che compare soprattutto sulla pelle esposta all’azione diretta della luce
    • Lesioni a livello del collo, delle braccia, delle gambe e del viso
    • Pigmentazione della pelle
    • Pelle secca e squamosa
    • Encefalopatia, che può avere diverse cause
    • Rossore
    • Prurito
    • Ispessimento della cute, ovvero ipercheratosi
    • Afte
    • Diarrea
    • Vomito
    • Altri disturbi digestivi
    • Glossite, per cui esistono dei rimedi
    • Cheilite
    • Infiammazione delle mucose
    • Ragadi anali
    • Fessure ragadiformi delle narici
    • Stomatiti
    • Gengiviti
    • Inappetenza
    • Astenia
    • Anemia
    • Ipotensione
    • Ipoproteinemia

    Da sottolineare, anche i danni neurologici che possono fare la loro comparsa in modo diverso, da caso a caso e possono comprendere:

    • Insonnia
    • Perdita di concentrazione
    • Problemi nervosi agli arti inferiori
    • Affaticamento
    • Disturbi della memoria
    • Cambiamenti dell’umore
    • Depressione
    • Irritabilità
    • Confusione mentale
    • Cefalea
    • Rallentamento psichico
    • Apatia
    • Demenza
    • Delirio

    Quali sono le cause della pellagra? La patologia – come detto prima – è provocata dalla carenza di vitamina PP e fa la sua comparsa, soprattutto, in quelle regioni in cui l’alimentazione è ricca di mais, in quanto la niacina in esso contenuta è poca e scarsamente assimilabile dall’organismo. Inoltre, la carenza di vitamina PP è spesso associata ad un deficit di vitamine del gruppo B, soprattutto in quei soggetti malati di alcolismo. La pellagra può, inoltre, essere provocata da una carenza dell’amminoacido triptofano di cui, ad esempio, il mais è povero.

    Altre cause di pellagra sono:

    • Inefficace assorbimento intestinale
    • Lesioni dell’apparato digerente
    • Alcolismo
    • Gastroresezione
    • Tabagismo
    • Cancro
    • Assunzione di alcuni farmaci
    • Anoressia nervosa

    Alla comparsa di sintomatologia e segni, è necessario contattare il medico che – tramite esami e analisi – stabilirà la corretta diagnosi e, dunque, la cura adatta al caso specifico. Oltre alla visita medica, allo studio dei sintomi e agli esami del sangue, potrebbe essere il caso di effettuare ulteriori test di approfondimento, in modo tale da scoprire la presenza di eventuali altre malattie.

    Quali sono i rimedi contro la pellagra? La terapia consiste nella somministrazione di integratori di vitamina PP, in modo tale da compensare il deficit: generalmente, si tratta di 10 mg al giorno, per un breve periodo. Risultati migliori vengono, inoltre, ottenuti dalla somministrazione di multivitaminici, che includano anche le vitamine del gruppo B, come la B1, la B2, la B3, la B6 e la B12. Dovranno, poi, essere risolte eventuali condizioni di malassorbimento e sarà di aiuto anche l’applicazione topica di medicazioni lenitive, antibatteriche, antimicotiche e fotoprotettrici.

    Inutile dire che anche l’alimentazione avrà un ruolo fondamentale nella cura della pellagra: la dieta dovrà, infatti, essere riportata a condizioni soddisfacenti. La vitamina PP è contenuta in cereali integrali, lievito di birra, arachidi, uova, pesce e carne.

    Infine, la prognosi dipenderà da diversi fattori, quali la tempestività di intervento, la gravità della condizione e le cause scatenanti, oltre che dall’età e dallo stato generale di salute del paziente. Ad ogni modo, in assenza di trattamento adeguato, la pellagra conduce alla morte.

    965

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN PelleVitamine
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI