Peli incarniti: i rimedi per eliminarli

Peli incarniti: i rimedi per eliminarli

I peli incarniti rappresentano un disagio

da in Benessere, Estetica e Trattamenti, Laser, Pelle, depilazione
Ultimo aggiornamento:

    peli incarniti rimedi

    I peli incarniti costituiscono un vero e proprio disagio, perché, invece di svilupparsi verso l’esterno, crescono all’indietro o di lato, rimanendo intrappolati sotto la pelle e determinando rossore e infiammazione. Si possono trovare nella barba, sul mento, nelle sopracciglia, sul seno, sulle gambe e all’inguine. Si osservano maggiormente nelle aree cutanee che sono sottoposte a trattamenti di rasatura e di epilazione. A volte possono procurare delle lesioni, delle pustole o dei foruncoli, accompagnandosi ad infezioni, anche se in genere non provocano problemi.

    I rimedi

    I peli incarniti tendono a guarire spontaneamente, tuttavia è possibile ricorrere a dei trattamenti specifici, che si configurano come degli ottimi rimedi. Si può operare con ago sterile ed alcool: il pelo va rimosso, anche con l’aiuto di una pinzetta.

    Ci sono dei prodotti chimici usati per la depilazione, sotto forma di creme, che si dimostrano efficaci nell’evitare che si ripresenti il problema, oltre che nell’asportazione.

    I prodotti estetici indeboliscono la struttura del pelo e impediscono che esso possa ricrescere all’indietro. Tuttavia bisogna ricordarsi di non applicare questi prodotti, se la pelle non è integra.

    Ci sono anche metodi di rimozione alternativi, come l’elettrolisi o la depilazione laser. Se si è in presenza di un’infezione, che si manifesta anche con ascessi cutanei e pus, il medico ci potrà prescrivere degli antibiotici, che in genere sono a base di sostanze apposite, come l’eritromicina e la clindamicina.

    I corticosteroidi vanno usati soltanto in presenza di una forte infiammazione. A volte il medico può prescrivere anche delle creme a base di acido cogico, salicilico, glicolico.

    Ricordiamoci che le piccole infezioni cutanee possono essere trattate anche con ittiolo, un unguento di origine naturale.

    La prevenzione

    La prevenzione può essere effettuata con degli accorgimenti che riducono il rischio di ricomparsa. Innanzi tutto è importante idratare e nutrire la pelle, anche dopo la rasatura.

    Il discorso vale soprattutto per la cute secca, che può essere ammorbidita anche con acqua calda. Molto utili sono anche i trattamenti esfolianti con scrub naturali, come, ad esempio, quello a base di zucchero o sale.

    Soprattutto gli uomini dovrebbero usare delle precauzioni quando si radono, evitando di tagliare la barba in senso contrario alla crescita del pelo e non radendosi troppo. Inoltre è importante non esercitare una pressione eccessiva nel corso della rasatura. Per le donne sarebbe meglio alternare i vari metodi depilatori.

    483

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereEstetica e TrattamentiLaserPelledepilazione
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI