Pediatria: no al vaccino antinfluenzale

Pediatria: no al vaccino antinfluenzale

Nei bambini con meno di 5 anni non c'è certezza di efficaciadel vaccino contro l'influenza Australiana, da cui il comunicato della ACP che sconsiglia di vaccinare gli infanti eccetto che non si trovino in difficoltà per problemi al sistema immunitario

da in Bambini, Primo Piano, Vaccini, Vaccino antinfluenzale
Ultimo aggiornamento:

    Bambino

    Per l’Australiana non serve il vaccino ai bambini, a leggere il comunicato nella giornata di ieri è stata la ACP, Associazione Culturale dei pediatri, che ha interpretato la nuova posizione di fronte alle linee generali del Ministero ritenendo che i bambini sani non abbiano la necessità di sottoporsi a un vaccino di questo tipo.

    Il motivo non è legato a rischi connessi al vaccino ma semplicemente alla sua probabile inefficacia, dovuta al ceppo arrivato in questi giorni. Non c’è alcuna prova di effetto negativo, nessuna di totale copertura e molte prove che indicano inefficacia, da cui il fatto che è meglio evitare la somministrazione.

    La ACP precisa che è bene fare prevenzione naturale, procedere al lavaggio frequente delle mani, evitare di far mangiare e bere i bambini in luoghi non salubri, mantenere la casa e gli ambienti di soggiorno prevalente del bambino puliti e curati.

    Se il vostro bimbo ha meno di 5 anni, dunque, non allarmatevi e mantenete la calma, questa influenza, seppure grave rispetto a quelle del passato, non può essere prevenuta in età pediatrica con il semplice vaccino. Meglio rispettare le tecniche tradizionali per non stressare l’organismo del piccolo inutilmente.

    Se il vostro bambino, invece, ha problemi legati al sistema immunitario, allora il vaccino è consigliato.

    Una nota importante: non tutti i bambini che sono ammalati hanno contratto l’Australiana, da cui la confusione che si fa tra un malanno di stagione, l’influenza e questa malattia.

    Note informative

    L’Associazione Culturale Pediatri (www.acp.it) è un’associazione libera che raccoglie 2500 pediatri italiani in 38 gruppi locali, finalizzata allo sviluppo della cultura pediatrica ed alla promozione della salute del bambino.

    Fonte: ACP – Foto da Blogger

    353

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BambiniPrimo PianoVacciniVaccino antinfluenzale
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI