Paura dei vaccini: una spiegazione

Paura dei vaccini: una spiegazione

La paura di molte persone verso il vaccino può essere spiegata in termini culturali come l'incapacità di superare alcuni decisivi pregiudizi

da in Paura, Primo Piano, Psicologia, Ricerca Medica, Vaccini
Ultimo aggiornamento:

    vaccini

    Spesso si ha paura dei vaccini. Anche in questi ultimi tempi, nonostante l’approssimarsi di quella che dovrebbe essere una vera e propria epidemia della nuova influenza, molte persone manifestano una certa resistenza all’uso del vaccino. Questo timore a volte non viene messo a tacere nemmeno da i dati scientifici che dimostrano la sicurezza di un vaccino. Nonostante tutto si continua a restare diffidenti.

    Le motivazioni di questa resistenza possono essere rintracciate in spiegazioni culturali. D’altronde pensare all’efficacia del vaccino significa in primo luogo preoccuparsi degli effetti su larga scala che determinate patologie possono comportare. Il che non è molto facile che avvenga in una società in cui a dominare sono gli atteggiamenti tipicamente individualistici. In ogni caso i vaccini si sono rivelati degli strumenti fondamentali per combattere malattie, che altrimenti avrebbero portato a ben altri esiti.

    L’apatia dimostrata anche da alcuni medici nei confronti del vaccino va spiegata in termini culturali più che sanitari.

    D’altronde pensare alla salute vista dal punto di vista collettivo richiede un grosso investimento in termini di informazione e in termini di sensibilizzazione dell’opinione pubblica. Occorrerebbe un vero e proprio rinnovamento della mentalità per non cadere nel ragionamento che nel vaccino è sempre insita una probabilità di pericolo.

    Come è spiegato dai più grandi esperti in questo campo, i vaccini prodotti oggi sono totalmente sicuri e non possono provocare la malattia da cui si cerca di difendersi. Ma il superamento del pregiudizio rimane comunque difficile da attuare.

    Immagine tratta da: ilbugiardino.info

    301

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN PauraPrimo PianoPsicologiaRicerca MedicaVaccini
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI