Parto: troppi cesarei rispetto al reale bisogno

Parto: troppi cesarei rispetto al reale bisogno

Il parto cesareo e' in costante aumento tra le italiane, questo fatto non si giustifica, dato che in almeno un terzo dei casi questa e' una precauzione ridondante

da in Bambini, Feto, Gravidanza, Parto, Primo Piano, Salute Donna
Ultimo aggiornamento:

    Partorire

    Una tendenza, in fatto di parti, e’ quella delle donne italiane, che secondo una rilevazione effettuata dall’Istat sono tendenzialmente piu’ timorose di fronte al parto, facendo richiesta del cesareo anche se non ce ne sarebbe reale bisogno, quindi non solo quando obbligate.

    A fare incrementare il numero di donne che non ritengono di poter superare il parto normale sono le pressioni che hanno durante la gravidanza, in merito al fatto che sono gravide a una eta’ avanzata rispetto alla media europea e che spesso hanno avuto dei problemi legati a concepimento antecedenti al parto.

    In questi e in altri casi del genere le donne non ritengono di riuscire ad affrontare un parto normale e scelgono il cesareo, nonostante le linee guida sanitarie nazionali tendano a consigliare un parto normale eccetto nei casi di bisogno.

    Una media altissima quella italiana, che si aggira sul 40% quasi, eccetto in Regioni come Alto Adige e Friuli Venezia Giulia, che sono del 16 e del 22 percento rispettivamente sui parti in totale.

    Il rischio per il neonato si presenta ad esempio nel caso in cui la posizione sia podalica, mentre nei parti in posizione normale non ci sono rischi particolari legati al parto normale; al contrario i neonati che nascono con il parto cesareo impiegano piu’ tempo a uscire dalle cure del post-parto, portando a volte qualche disturbo che richiede terapia intensiva.

    Ben poco guadagno quindi per il neonato, e anche per la mamma, che piu’ spesso a causa del cesareo riporta dei problemi post-parto per cui deve ripresentarsi in ospedale.

    Ma perche’ allora sono in aumento i parti cesarei? Un po’ la paura, un po’ la disabitudine al parto naturale, un po’ il fatto che avere figli sta sempre piu’ diventando un fatto raro, pochi, al massimo un paio o tre per famiglia e rigorosamente controllati, al punto che se si potesse sarebbe programmata anche l’ora della nascita oltre che il tipo di parto. Insomma, a volte il progresso e’ un bene, a volte forse i vantaggi sono meno evidenti.

    IMAGE

    423

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BambiniFetoGravidanzaPartoPrimo PianoSalute Donna
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI