Parto prematuro: maschi sopravvivono meno delle femmine

Parto prematuro: maschi sopravvivono meno delle femmine

Le femmine sopravvivono di più e meglio, rispetto ai “coetanei” maschi, in caso di nascita pretermine

da in Gravidanza, Neonati, News Salute, Prevenzione, Sanità, Parto-Prematuro
Ultimo aggiornamento:

    prematuri, i maschi sopravvivono meno

    Nascere prima del termine della gestazione mette più a rischio la salute del neonato maschio. Secondo le evidenze emerse nel corso di una recente sperimentazione australiana, sopravvivono meno a lungo, mediamente, i nati pretermine di sesso maschile, rispetto alle “coetanee” femmine.

    Se è vero che la speranza di sopravvivenza per i piccoli prematuri, nati con settimane di anticipo rispetto al termine della gravidanza, è notevolmente aumentata nel corso degli anni, complici i progressi della medicina, è anche vero che, dati alla mano, i maschi, a parità di epoca della nascita, sopravvivono meno delle femmine.

    La nuova evidenza in merito ai neonati prematuri, alla loro speranza di sopravvivenza, diversa per maschi e femmine, è il risultato di uno studio australiano, condotto da un team di ricercatori della Australian National University Medical School e pubblicato sulle pagine della rivista scientifica Pediatrics.

    Gli esperti australiani hanno osservato che, su oltre duemila bambini nati pretermine, venuti alla luce prima o durante la 28esima settimana di gravidanza, i maschi avevano un tasso di sopravvivenza inferiore rispetto alle femmine, ma non solo.

    I maschietti prematuri avevano anche una maggiore probabilità di sviluppare problemi neurologici a lungo termine, come cecità, sordità o paralisi cerebrale. Ben il 23% di maschi prematuri è morto in ospedale rispetto al 19% delle bimbe.

    Inoltre, i piccoli prematuri registrano un tasso di incidenza maggiore di altre problematiche: sviluppano più frequentemente forme, moderate o gravi, di disabilità funzionale, nell’arco dei tre anni. Il rapporto, in questo caso, tra maschi e femmine prematuri, è di 20% di probabilità al maschile e di 12% al femminile.

    333

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN GravidanzaNeonatiNews SalutePrevenzioneSanitàParto-Prematuro
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI