Parto: calano i decessi legati all’evento, ma non dapertutto

Parto: calano i decessi legati all’evento, ma non dapertutto

Ma ci sono dei fattori sui quali la medicina ha posto la propria attenzione in quest’epoca, ovvero, se da un lato negli ultimi trent’anni la mortalità legata al parto è crollata a picco, come è possibile che esistono Paesi nel mondo dove ancora la morte da parto detiene livelli così elevati

da in Gravidanza, Malattie, Parto, Salute Donna
Ultimo aggiornamento:

    il-parto-un-evento-bellissimo-ma-non-sempre-privo-di-rischi

    In passato la morte da parto per la donna era un fatto non del tutto raro, oggi, per fortuna, grazie ai traguardi raggiunti dalla medicina, morire di parto è un evento del tutto improbabile e molto spesso legato a tutta una serie di fattori che esulano dall’evento stesso ma che incidono come concause importanti nel determinare il tragico avvenimento.

    Ma ci sono dei fattori sui quali la medicina ha posto la propria attenzione in quest’epoca, ovvero, se da un lato negli ultimi trent’anni la mortalità legata al parto è crollata a picco, come è possibile che esistono Paesi nel mondo dove ancora la morte da parto detiene livelli così elevati.

    Per rispondere a queste domande una ricerca dell’Università di Washington pubblicata sulla rivista scientifica The Lancet si è impegnata al fine di fare luce su questo problema che è anche dei giorni nostri in alcuni Stati del mondo e anche in altri dove, visti gli standard di assistenza praticati, decedere per il parto dovrebbe essere solo una tragica fatalità.

    Da un lato infatti assistiamo al picco in discesa dei decessi legati al parto passati da 500 mila morti del 1980 a 350 mila del 2008 in Paesi come Cina ed Egitto, ma ci sono ancora Paesi dove morire di parto non è in frequentissimo, ci riferiamo a Nazioni come India, Pakistan, Nigeria, Afghanistan, Etiopia, e Repubblica Democratica del Congo, vanno meglio Pesi come l’Ecuador e la Bolivia; ma da qui a dire che di parto non si muore ce ne passa.


    “Ci sono comunque ancora troppe morti per parto nel mondo”, ha affermato Christopher Murray, tra gli autori dello studio, “ma ora abbiamo un motivo di ottimismo”. Negli Stati occidentali il quadro e’ ‘complesso’, scrivono gli autori: le mortalita’ sono basse ma non tendono a diminuire, e nel caso degli Usa si e’ passati da 12 ogni 100mila nati a 17.

    345

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN GravidanzaMalattiePartoSalute Donna
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI