Parte il piano per prevenire i rischi per la salute dovuti al caldo

Parte il piano per prevenire i rischi per la salute dovuti al caldo

Per tutto il periodo estivo sarà presente un piano nazionale, deciso dal Ministero della Salute, dalla Protezione Civile e dalle Regioni, per la prevenzione dall’emergenza caldo

da in Anziani, Bambini, Caldo, News Salute, Sanità
Ultimo aggiornamento:

    prevenire salute caldo

    È partito il piano per prevenire i rischi per la salute dovuti al gran caldo della stagione estiva. La bella stagione, insieme alla voglia di mare e di divertirsi, porta anche, causato dal forte caldo, un aumento del rischio di malori e problemi. Come ogni anno, in questo periodo, gli esperti raccomandano la massima cautela, soprattutto, per le persone più a rischio, che sono i bambini, gli anziani, ed i malati.

    Il Ministero della Salute in collaborazione con la Protezione Civile Nazionale, con le Regioni e gli Enti locali, ha elaborato e dato il via al programma nazionale per la prevenzione dei rischi per la salute legati al caldo. Punto fondamentale di questo programma è un sistema, chiamato Allerta, in grado di prevedere, con 72 ore di anticipo, le previsioni meteo, con temperature annesse, in modo da poter organizzare ed attivare tutti i mezzi di soccorso disponibili per contrastare l’emergenza caldo.


    Grazie a questo sistema ogni giorno sarà stilato un bollettino, visibile sul sito della Protezione Civile, ed oltre a questo il Ministero ha attivato una capillare campagna di informazione per tutti: cittadini, medici di famiglia operatori che esercitano sia in strutture specifiche che a domicilio. Questa campagna aiuterà tutte queste persone a difendersi e ad aiutare a proteggersi dal caldo. Un’ulteriore novità, dato anche le ultime notizie di cronaca, il Vademecum divulgativo per prevenire il fenomeno dei bimbi lasciati soli in macchina. Questo importante e vasto piano nazionale sarà attivo per tutto il periodo estivo fino al 15 settembre, in 27 città.

    326

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AnzianiBambiniCaldoNews SaluteSanità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI