Parafarmacie: piacciono anche agli over 65

Parafarmacie: piacciono anche agli over 65

A dispetto di un orientamento tanto differente da parte di una certa classe politica che ha osteggiato da subito le parafarmacie, queste piacciono invece anche agli anziani

da in Anziani, Farmaci, Farmacie, Malattie
Ultimo aggiornamento:

    una parafarmacia

    La “casta” vacilla, verrebbe da dire, dove per casta nello specifico dovremmo intendere tutto quell’apparato che da sempre ha uniformato la vendita dei farmaci nelle sole farmacie. Un segno che ben si era palesato con l’avvento delle parafarmacie anche all’interno dei supermercati che da subito hanno mostrato interessanti volumi di vendita e che però non sono molto piaciute ai nostri Governanti.

    Eppure, a partire dalle persone più anziane, le parafarmacie all’interno dei centri commerciali sono da subito piaciute ai più anziani che sono ricorsi a questi store in una percentuale pari al 20% di tutta la popolazione degli over 65 enni.

    Insomma, parliamo di utenti che hanno acquistato farmaci da banco, ovvero, quelli previsti per la dispensa senza il rilascio della ricetta medica. Secondo un’indagine effettuata sul campo si rileva che su un campione di anziani esaminato, almeno il 21% ritiene che la vendita nei supermercati di farmaci da banco risulta utile ai fini della praticità, si pensi a quelli che lo fanno contestualmente alla spesa al supermercato, così come, almeno 13 anziani su i cento esaminati si sente garantito dalla presenza del farmacista anche all’interno delle parafarmacie, mentre il 10% degli intervistati trova favorevole il fatto di assistere al risparmio in termini economici di tali acquisti rispetto alle farmacie; pochi quelli che invece non trovano alcuna differenza del servizio rispetto alle farmacie tradizionali, appena il 6% degli intervistati.

    Fatta cento dunque la “torta” della popolazione anziana su cui è stato effettuato lo studio, si rileva che 51 appartenenti all’indagine risultano favorevoli alle parafarmacie all’interno dei supermercati, mentre sono 49 i contrari e questi sono reperibili nella fascia di età più alta, ovvero, parliamo degli over 80enni, contrari nel 59% dei casi, seguiti da coloro che non stanno in buona salute, 56%, stessa percentuale per quelli che vivono al Sud Italia e nei centri più piccoli.

    Se poi parliamo di comodità di acquisto scopriamo che fra i più favorevoli ritroviamo gli anziani con scolarità alta, sopratutto laureati.

    Fonte foto: Conad

    387

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AnzianiFarmaciFarmacieMalattie
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI