Paracetamolo: un nuovo ruolo nella prevenzione delle malattie cardiovascolari

Paracetamolo: un nuovo ruolo nella prevenzione delle malattie cardiovascolari
da in Farmaci, Influenza, Malattie
Ultimo aggiornamento:

    paracetamolo

    Chi non conosce il paracetamolo, forse se lo chiamiamo col nome ancor più noto di Tachipirina sarà più facile ricordarlo, così come accadrà alle mamme che da che mondo e mondo curano la febbre alta, le affezioni dolorose dei bambini, le sindromi influenzali con tale farmaco, utilizzato, a più alti dosaggi, anche per contrastare le sindromi dolorose di diversa natura.

    Ma perché torniamo a parlare di paracetamolo, per una ragione semplice e che è annessa ad uno studio compiuto in Australia dall’Università di Sidney, che annetterebbe un ruolo del tutto nuovo a questa molecola farmacologica implicata adesso anche nella prevenzione delle malattie cardiovascolari.

    Parrebbe infatti che il paracetamolo svolgerebbe un ruolo di protezione nei confronti dei tessuti, prevenendo l’invecchiamento e proteggendoli dagli effetti nocivi di un enzima, la mieloperossidasi, tossico per i tessuti in generale. Dovremo dunque aspettarci una prescrizione generalizzata di paracetamolo da parte della medicina a tutti i pazienti iin maniera del tutto indiscriminata?

    Sicuramente no, semmai ciò che dovremo auspicarci, se gli studi compiuti nel Nuovissimo Continente fossero suffragati da ulteriori approfonditi lavori scientifici, è il fatto di assistere al consiglio terapeutico da parte dei medici volti a somministrare tale antipiretico, perché fra le altre indicazioni del paracetamolo c’è anche quella di essere in grado di abbassare la febbre, nei confronti di quei pazienti dei quali si conosca il rischio dagli stessi corso in fatto di patologie cardiovascolari.

    Ma in tutto ciò c’è una morale, quella che indica come a nessuno dovrà venire in testa di assumere il farmaco a scopo preventivo per lunga durata e ciò per diverse ragioni, la prima che non è possibile in assenza di accertamenti specifici conoscere l’eventualità o meno che ricorrano le condizioni per assumere il paracetamolo, la seconda, che è forse la più importante, l’uso prolungato del prodotto, in assenza di una precisa indicazione clinica, può essere molto dannoso!

    352

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FarmaciInfluenzaMalattie
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI