Osteoporosi: prevenzione a colpi di latte e latticini

L’osteoporosi si previene anche con l’alimentazione giusta: il protagonista della prevenzione a tavola è il calcio, soprattutto contenuto nel latte e nei latticini

da , il

    latte e latticini contro l'osteoporosi

    L’osteoporosi si combatte meglio, giocando d’anticipo, puntando tutto sulla prevenzione. Proprio n quest’ottica di prevenzione, in vista anche della imminente Giornata Mondiale dell’Osteoporosi, gli esperti non hanno dubbi sull’importanza dell’alimentazione: nella dieta anti-osteoporosi non possono mancare latte e latticini, la più importante fonte di calcio.

    Latte e latticini sono gli alleati migliori e più gustosi per prevenire l’osteoporosi. Ingerire buone dosi di calcio, un minerale prezioso per la salute e l’equilibrio di tutto l’organismo, significa proteggere le ossa dal rischio indebolimento. Infatti, se il regime alimentare non comprende la quantità sufficiente di calcio, l’organismo, cha ha bisogno per la sua sopravvivenza del minerale, lo recupera dalle ossa, rendendole più fragili.

    L’osteoporosi è una patologia dal profilo e, soprattutto, dalle cifre preoccupanti. Secondo i dati ufficiali, solo in Italia, interessa ben il 23% delle donne sopra i 40 anni ed il 14% degli uomini con più di 60 anni e si contano 78.000 casi l’anno di fratture legate al femore (con una mortalità del 15-25%) e 100.000 quelle vertebrali.

    Tutta questione di calcio, ma anche di scelte alimentari: per fare la giusta scorta del minerale, meglio scegliere latte e latticini, che contengono calcio maggiormente biodisponibile rispetto a quello degli alimenti vegetali, grazie al rapporto ottimale tra calcio e fosforo ottimale, all’assenza di antinutrienti (come l’acido fitico) e alla presenza di vitamina D che ne facilita l’assorbimento.

    Calcio in abbondanza in latte e latticini: il latte vaccino contiene in media 120 mg di calcio per 100 g, lo yogurt 125, i formaggi freschi circa 440 e quelli stagionati 1260.