Osteoporosi: più a rischio le grandi consumatrici di cioccolato

Osteoporosi: più a rischio le grandi consumatrici di cioccolato

Nonostante le tanti doti positivi del cioccolato, una ricerca dimostrerebbe che il gentil sesso non dovrebbe abusare del consumo di questo alimento; il rischio è incorrere maggiormente nell'osteoporosi

    Si chiama ossalato ed è un sale presente in natura in alcune piante che lo contengono con l’unico scopo di difendersi dagli attacchi di quegli erbivori scoraggiati dal sapore di questo composto che rinunciano a cibarsene salvaguardando la vita del vegetale. Ma l’ossalato entra anche nelle nostre tavole ed in maniera “dolce”, nel senso che un discreto quantitativo di questo sale è detenuto dal cioccolato.

    Atteso che i seguaci del cioccolato sono tantissimi, uomini, donne, adulti e bambini, pur con i tanti benefici che questo alimento riveste grazie alla sue intime proprietà di cui è capace, adesso vi sarebbe qualche critica su questo alimento se ingerito in quantità eccessive.

    L’atto di accusa proviene da un gruppo di ricercatori dell’Università Western Australia che avrebbe accertato che proprio la presenza dell’ossalato si rivelerebbe dannoso per le donne che fanno grande uso di cioccolato visto che in queste persone il rischio osteoporosi sarebbe più alto, come dimostrerebbe un’analisi condotta in Australia su mille donne che consumavano l’alimento più di una volta alla settimana e ciò in quanto, come avrebbe stabilito la densitometria ossea loro praticata, si sarebbe accertato che proprio il sale detenuto in grande quantità nel cioccolato limitava l’assorbimento proprio del calcio che ha un ruolo fondamentale, fra l’altro, proprio nella formazione dell’osso.

    274

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneCalcioMalattieNews SaluteOsteoporosi
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI