Olio essenziale di cipresso: proprietà, benefici e utilizzi

da , il

    olio essenziale di cipresso proprieta benefici utilizzi

    Olio essenziale di cipresso: quali sono le proprietà, i benefici e gli utilizzi? Questo prodotto è molto utile per la salute e per la bellezza. Ha proprietà espettoranti e stimolanti. Riesce ad agire contro la tosse, la bronchite e la tracheite e vanta benefici antidepressivi. E’ un olio molto profumato, che ha un colore che va dal giallo al verdino. Riesce a curare le emorroidi e la fragilità capillare in generale. Svolge un ruolo prezioso nel combattere i reumatismi. E’ efficace anche contro i capelli grassi e l’acne. Agisce sulla cellulite.

    Proprietà e benefici

    L’olio essenziale di cipresso aiuta l’organismo in molte situazioni. Spesso lo ritroviamo in alcuni prodotti che sono utilizzati a vantaggio del benessere. Scopriamone tutte le proprietà:

    • guarigione delle ferite – l’olio di cipresso svolge una funzione battericida e riesce a stimolare la guarigione delle ferite della pelle. Spesso lo ritroviamo per questo motivo nelle pomate cicatrizzanti;
    • contrasto della fragilità capillare – molto utile l’olio di cipresso per combattere la fragilità dei capillari e quindi per apportare benefici in caso di emorroidi e di edema;
    • pulizia della pelle – anche la pelle leggermente grassa può ricavare dei benefici dall’essenza di cipresso. Quest’ultima, infatti, aiuta a pulire la cute e la protegge dalle impurità. E’ efficace anche contro la comparsa dei punti neri;
    • effetto disintossicante – l’olio essenziale di cipresso disintossica e ha un effetto drenante sui tessuti, rafforza le vene e aiuta in caso di ritenzione idrica, principale causa della comparsa della cellulite. Per esempio viene utilizzato molto anche per massaggiare le gambe gonfie, facendo ritrovare subito una sensazione di benessere;
    • azione espettorante – l’olio essenziale di cipresso aiuta l’espettorazione e può essere vantaggioso in caso di tosse o pertosse;
    • effetto antidepressivo – da sempre la tradizione ha messo in evidenza il collegamento dell’essenza di cipresso con il culto dei morti. Si ritiene che odorare l’olio di cipresso possa essere un valido aiuto antidepressivo nel contrastare le sensazioni connesse al lutto.

    Uso esterno

    L’olio essenziale di cipresso può essere utilizzato esternamente per trattare molti disturbi:

    • semicupio – mescoliamo 4 gocce di essenza di cipresso con 7 cucchiai di latte e versiamo tutto nell’acqua. Immergiamoci per circa 20 minuti nel liquido per lenire i disturbi connessi alle emorroidi e calmare il prurito;
    • gargarismi – versiamo 2 gocce di essenza di cipresso e un cucchiaino di aceto in un bicchiere di acqua calda e utilizziamo tutto per fare dei gargarismi più volte al giorno. E’ molto utile per calmare le infiammazioni della bocca;
    • massaggi – sfruttiamo le caratteristiche depuranti dell’olio di cipresso per tonificare i tessuti e prevenire la cellulite. Dopo aver fatto la doccia, prepariamo un miscuglio con 50 ml di olio di mandorle, 50 ml di gel di aloe vera, 10 gocce di cipresso, 8 gocce di ginepro e 5 di arancio. Spalmiamo tutto sulla pelle.

    Uso interno

    Più raro, ma utile, l’uso interno dell’olio essenziale di cipresso. Di solito si mescola un cucchiaio di sciroppo d’acero con 2 gocce di olio di cipresso. Si versa il composto in una tisana per facilitare l’espettorazione.

    Controindicazioni

    E’ sconsigliato l’uso interno dell’olio essenziale di cipresso nel periodo della gravidanza, nelle donne che si dedicano all’allattamento e in chi attraversa la fase della premenopausa.