by

Occhiaie: rimedi naturali, casalinghi e fai da te

Martedì 09/09/2014 da Martina Cecco in Occhi, Rimedi naturali
    occhiaie rimedi naturali casalinghi fai da teContro le occhiaie, utili sono i rimedi naturali, casalinghi e fai da te. Si tratta di metodi semplici, che possono aiutare a risolvere un problema antiestetico e che vanno accompagnati sempre ad un sonno regolare, ad una corretta alimentazione e ad una buona idratazione. Scopriamo insieme tutte le soluzioni che abbiamo a disposizione, per riuscire a risolvere questo inconveniente estetico, con cui a volte ci ritroviamo ad avere a che fare.
    Le cause

    Le occhiaie sono il risultato di un non corretto funzionamento della microcircolazione oculare: accade cioé che nella zona sottostante l’occhio, dove l’epidermide è molto delicata e sottile, il sangue venoso e la linfa ristagnino nei microcapillari con la conseguenza di mettere in evidenza degli antiestetici segni scuri chiamati appunto occhiaie. Se queste ultime sono la conseguenza di un periodo di stress o di iper affaticamento sono sufficienti i rimedi naturali, se invece sono causate da una caratteristica fisiologica della persona che le ha non vi sono alternative se non la chirurgia estetica, se invece esse non rientrano in nessuna delle due categorie appena elencate possono essere il segnale di allarme di un disturbo più importante, la cui presenza si può accertare solo attraverso delle analisi complete.

    Gli altri fattori

    Tra i disturbi che possono causare le occhiaie vi sono: i disturbi epatici (le sostanze sovraccaricano il sangue venoso), i disturbi renali (incompleto filtraggio delle sostanze liquide), i disturbi dell’apparato gastro intestinale (cattiva digestione) e i disturbi dell’apparato cardiocircolatorio (cattiva circolazione). Le occhiaie possono infine essere una conseguenza transitoria di stati di malattia grave o di convalescenza e in quel caso scompariranno da sole a completa guarigione.

    Gli esami

    Preventivamente a qualsiasi tipo di terapia o di rimedio, è molto importante effettuare un esame ematochimico completo prescritto da un dermatologo ed eventualmente verificare le personali intolleranze alimentari tramite dei test di laboratorio. Nei casi più gravi si usa consigliare anche il test ELISA.

    L’alimentazione

    L’unica vera terapia è quella che prevede un’alimentazione sana che aiuti a migliorare la microcircolazione, con una dieta alimentare composta da liquidi naturali (acqua o succhi di frutta ricchi di vitamina C e K), sali minerali, frutta e verdura, che può essere accompagnata da una terapia di ginnastica facciale, da farsi con dei massaggi localizzati sul contorno occhi, procedendo con estrema delicatezza con un massaggio cirolare e morbido da farsi con i polpastrelli.

    Le creme e i prodotti cosmetici

    Al massaggio si può accompagnare l’uso di una crema idratante: in farmacia o al supermercato si possono infatti trovare le creme contorno occhi per il mattino, per la sera e per la notte, che hanno una composizione ad azione idratante e benefica poiché appunto contengono le vitamine e i minerali. Se non basta una terapia naturale, dal punto di vista estetico si può aggiungere alle creme terapeutiche una crema coprente, che però non ha alcun effetto medico e terapeutico ma porta solo dei benefici estetici, il prodotto in commercio è comunemente conosciuto come correttore. Un buon correttore deve comunque contenere anche delle sostanze idratanti e traspiranti per non ottenere sull’epidermide l’effetto contrario. Esistono in vendita anche dei prodotti di cosmesi che hanno una funzione sbiancante, che servono per il massaggio peeling, ma anche in questo caso non vi è alcuna relazione tra la colorazione ottenuta col prodotto e la cura del disturbo: si tratta di un effetto solamente estetico.

    I rimedi naturali

    Vi sono anche dei rimedi naturali contro le occhiaie, che possono rivelarsi importanti. Il più classico è quello che consiste negli impacchi con le patate. Dopo aver lavato la patata, si taglia a fettine molto sottili, si avvolgono queste ultime nella garza e si posizionano sul viso, in modo che aderiscano bene al contorno occhi. Si lasciano agire per una ventina di minuti e poi si risciacquano gli occhi con acqua tiepida. Le patate hanno proprietà decongestionanti, che aiutano a combattere il gonfiore a vantaggio della salute degli occhi e ad attenuare il colorito bluastro delle borse. Lo stesso principio di azione è quello emolliente e detossinante dei cetrioli, che vanno posizionati sugli occhi per circa 15 minuti: riescono a schiarire la pelle. Per i massaggi possiamo utilizzare anche degli oli o dei prodotti che contengono ribes nero. Questo ha proprietà vasoprotettrici, che aiutano a rinforzare il tessuto che riveste i vasi sanguigni e linfatici. I massaggi vanno effettuati con molta delicatezza, con movimenti circolari e leggeri. Dopo il massaggio, bisogna lasciare assorbire la sostanza che si è utilizzata e non si devono bagnare gli occhi.

    Le altre soluzioni

    Ottimi sono anche gli infusi di rosa, malva e rosmarino, degli ingredienti che possiamo trovare facilmente in erboristeria. I preparati vanno spalmati con dei pezzetti di cotone. Con questi ingredienti si può preparare anche una soluzione unica: si fa bollire dell’acqua in un pentolino, si versano dentro un cucchiaino di malva, due di rosmarino e due di rosa e poi si lascia raffreddare il tutto. Si può provare anche con una maschera ai mirtilli. Essa riesce a schiarire non soltanto il contorno occhi, ma in generale tutta la pelle del viso. Ai mirtilli (va bene anche lo yogurt ai frutti di bosco) si mescolano olio di mandorle e un cucchiaino di miele. Tutta la maschera si fa agire per circa 15 minuti e poi ci si risciacqua il volto con acqua e sapone. La maschera dovrebbe essere praticata una volta o due alla settimana. Non dimentichiamo che specialmente il mirtillo nero ha proprietà curative, benefiche e nutrizionali importanti. Un altro rimedio consiste nei cucchiaini freddi. La sera prima si mettono nel frigorifero due cucchiaini da tè. La mattina, dopo essersi sciacquati, si applicano sugli occhi, lasciandoli aderire per circa 2 minuti.