Occhi: nuovo dispositivo terapeutico per infiammazioni

Occhi: nuovo dispositivo terapeutico per infiammazioni

Il CHMP (Committee for Medicinal Products for Human Use) dell’Agenzia europea del farmaco, ha autorizzato il commercio dell’ Ozurdex, nuovo dispositivo per infiammazioni oculari

da in Farmaci, Infiammazioni, Malattie, News Salute, Occhi
Ultimo aggiornamento:

    occhi dispositivo infiammazioni

    L’autorizzazione al commercio di un nuovo dispositivo per alcune infiammazioni agli occhi, è stata decretata. La patologia in esame è l’uveite, un’infiammazione che colpisce, come dice il nome stesso l’uvea, componente della tunica media (vascolare) dell’occhio. Il farmaco utilizzato per il trattamento dell’uveite è il desametasone, che ora è disponibile sottoforma di questo dispositivo.

    L’autorizzazione è stata decretata dal CHMP (Committee for Medicinal Products for Human Use) dell’Agenzia europea del farmaco; ora il desametasone, nome commerciale Ozurdex, è disponibile sottoforma di impianto intravitreale in applicatore, in un dosaggio di 700 microgrammi. La decisione, da parte del CHMP, è stata presa dopo aver valutato i risultati di uno studio HURON (cHronic Uveitis evaluation of the intRavitreal dexamethasONe implant), durato 26 settimane e condotto su 229 pazienti trattati con Ozurdex con dosaggi di 0,35mg o 0,7mg o con trattamento simulato.

    Come si usa il dispositivo? Attraverso un’iniezione intravitreale grazie ad un sistema di somministrazione a polimero solido, consente un rilascio di desametasone graduale per 6 mesi.

    Grazie a questa novità sia i medici che i pazienti potranno trattare più facilmente certe infiammazioni, come l’uveite e l’edema maculare secondario a occlusione venosa retinica. Per quest’ultima patologia l’Ozurdex è già utilizzato in molto Paesi europei.

    268

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FarmaciInfiammazioniMalattieNews SaluteOcchi
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI