Obesità: riduce il piacere e la fertilità

Uno studio condotta da Ahmad Hammoud dimostra come l’obesità determina l’infertilità e un livello poco soddisfacente relativo alla vita sessuale

da , il

    fertilità

    I problemi collegati all’obesità sono molti, anche quelli legati alla fertilità e alla vita sessuale. Da una ricerca portata avanti dall’ University of Utah e resa nota sul “Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism” è emerso che la vita sessuale sarebbe condizionata da i chili di troppo. In particolare negli uomini l’obesità è associata alla qualità degli spermatozoi, che determinerebbe una predisposizione all’infertilità.

    Per questo Ahmad Hammoud, coordinatore della ricerca ha voluto verificare se il fenomeno può essere condizionato dall’intervento della medicina. In particolare Hammoud ha voluto vedere se intervenendo sui soggetti in sovrappeso con il bypass gastrico si può influire sugli squilibri ormonali che mettono a rischio la vita sessuale di una persona.

    Lo studio ha coinvolto 64 uomini che si sono sottoposti ad un’operazione chirurgica di modifica del tratto gastrointestinale, per ridurre le dimensioni dello stomaco e risolvere così il problema dell’obesità. Dei soggetti sono stati rilevati alcune caratteristiche molto importanti, come il peso, l’indice di massa corporea e i livelli ormonali.

    Questi dati sono stati misurati all’inizio dello studio e dopo due anni. I volontari hanno inoltre duvuto rispondere ad un questionario, che aveva l’obiettivo di verificare qual era l’influsso dell’obesità sulla qualità della vita dei soggetti. Da tutto ciò è stato scoperto che all’aumento dell’indice di massa corporea è associato un basso livello di testosterone è un tasso di insoddisfazione riguardo alla qualità della vita sessuale. Tutti elementi che si sono risolti negli uomini che avevano affrontato l’intervento chirurgico e avevano perso i loro chili di troppo.

    Immagine tratta da: www.archeologiasperimentale.it