Obesità in Italia: i numeri e i dati di questa malattia

Obesità in Italia: i numeri e i dati di questa malattia
da in News Salute, Obesità
Ultimo aggiornamento:

    obesita_in_italia

    L’obesità in Italia ha numeri e dati che fanno riflettere e fanno comprendere fino in fondo come possa essere considerata ormai una vera e propria malattia. Come è emerso nell’ambito di un workshop che si è svolto di recente a Roma, nel nostro Paese ci sono un milione di obesi gravi. 10.000 di loro ogni anno decidono di sottoporsi ad un intervento chirurgico, per risolvere il problema. Secondo gli esperti, il 99% di coloro che soffrono di un’obesità grave potrebbe ricavare benefici proprio dall’operazione.

    Più di un terzo dei bambini italiani sarebbe in sovrappeso o obeso. La condizione riguarderebbe in particolare il 36% dei ragazzi e il 34% delle ragazze. I dati non sono affatto rassicuranti, specialmente confrontati con la media degli altri Paesi OCSE, dove i numeri si attestano intorno al 23% per gli adolescenti maschi e al 21% per le femmine.

    Gli esperti sottolineano come l’obesità sia difficile da combattere, proprio perché sulla sua insorgenza intervengono numerosi fattori. Non si tratterebbe soltanto di elementi connessi all’ereditarietà, ma anche di abitudini sbagliate per quanto riguarda lo stile di vita, sia legate all’alimentazione non corretta che ad una mancanza di adeguata attività fisica svolta regolarmente.

    Attualmente nel nostro Paese l’obesità costa complessivamente circa 9 miliardi di euro, soprattutto per le conseguenze a cui porta questa condizione: ansia, depressione, disagi psicosociali e sviluppo di altre malattie a carico del cuore o il diabete di tipo 2.

    Gli esperti mettono in evidenza come in Italia soltanto pochi obesi richiedano l’uso del bisturi per risolvere il problema. Eppure il nostro Paese si classifica come il terzo al mondo per numero di pubblicazioni scientifiche su questo tipo di chirurgia. L’operazione per trattare l’obesità ha raggiunto in Italia un livello molto elevato. Gli interventi, però, sono pochi, soprattutto a causa degli ostacoli di tipo organizzativo e legislativo.

    L’elemento chiave che sembrerebbe mancare in Italia oggi per trattare in modo adeguato l’obesità sarebbe rappresentato da un’informazione completa e chiara per i pazienti. L’obesità è una patologia molto complessa, che non può essere sottovalutata. Per questo occorrerebbero campagne informative molto dettagliate, per evitare quelle conseguenze che pesano soprattutto sulla quotidianità dei pazienti. Spesso si pensa che il sovrappeso sia causato soltanto da un’eccessiva alimentazione, ma si tratta di un punto di vista riduttivo, perché il peso corporeo è regolato da complicati meccanismi biologici.

    494

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN News SaluteObesità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI