NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Obesità: e se la provocasse un virus?

Obesità: e se la provocasse un virus?

Attenzione alle false illusioni, stiamo parlando di una ricerca scientifica e null'altro che avrebbe appurato che il virus del raffreddore potrebbe essere implicato anche nell'obesità; staremo a vedere

da in News Salute, Obesità, Primo Piano, Ricerca Medica, Virus
Ultimo aggiornamento:

    Raffreddore

    Lo avrebbero stabilito ricercatori americani del Pennington Biomedical Research Centre, in Louisiana e se usiamo il condizionale è perché la ricerca è ancora in atto ma, se confermata, potrebbe gettare nuova luce sull’obesità. Parrebbe infatti che questa condizione patologica responsabile nel tempo di gravi malattie anche cardiovascolari, potrebbe essere contratta come si fa con un semplice raffreddore, visto che a provocare la malattia da raffreddamento è l’adenovirus che oltre a questi fastidi potrebbe addirittura provocare un aumento ponderale fin’anche l’obesità o per lo meno facilitarla.

    La conclusione a cui sono giunti gli scienziati è suggestiva, in laboratorio infatti animali infettati con il virus ingrassavano in maniera più significativa rispetto a quelli che non risultavano infetti, la causa è data dalla colonizzazione di questi agenti patogeni a livello dei polmoni dove, migrando, andrebbero ad invadere le cellule adipose inducendole a replicarsi. “Quando il virus raggiunge il tessuto cutaneo – spiega Dhurandhar – si replica, facendo più copie di se stesso.

    Il processo aumenta il numero di nuove cellule grasse, il che spiegherebbe perché il tessuto adiposo cresce e perché la gente ingrassa quando si infetta con questo virus”.

    Occorre ancora dire che la ricerca per intanto ha i caratteri della semplice sperimentazione clinica e nulla più, da qui a sostenere che sia il virus del raffreddore a fare ingrassare ce ne passa, per intanto un’indagine speculare sugli uomini avrebbe dimostrato i tempi necessari per l’uomo per liberarsi dal virus, circa tre mesi e, nell’ipotesi fosse confermata la ricerca americana, gli scienziati avvertono; per giungere al vaccino occorreranno non meno di 10 anni, nel frattempo ingrasseremo a dismisura? Forse, ma una cosa è certa; prima della scoperta del vaccino risolutivo, continueremo a raffreddarci.

    345

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN News SaluteObesitàPrimo PianoRicerca MedicaVirus
    PIÙ POPOLARI