Obesità: assolto lo zucchero

Obesità: assolto lo zucchero

Il motivo di questa che ha tutta l’aria di essere una beffa per i cultori della linea, il fatto che l’organismo finisce per scambiare per molecole di zucchero anche i dolcificanti alimentari e dunque per ottenere una maggiore energia da sostanze che di energia ne detengono ben poca, l’organismo finisce per assorbire più dolcificanti e metabolizzare più calorie

da in Alimentazione, News Salute, dolcificanti
Ultimo aggiornamento:

    zucchero a zolle

    Cade un mito per i cultori del peso forma a tutti i costi, pagano così il fatto di aver rinunciato allo zucchero classico per addolcire cibi e bevande coloro che convinti che i dolcificanti non facessero ingrassare hanno continuato imperterriti a servirsi di questi sostituti dello zucchero per mantenersi in linea o, addirittura, combattere l’obesità.

    Ma ora uno studio scientifico effettuato in Gran Bretagna presso la Liverpool University svela l’arcano, non solo i dolcificanti non aiutano a mantenersi in forma, ma alla lunga possono addirittura contribuire a fare aumentare di peso.

    Il motivo di questa che ha tutta l’aria di essere una beffa per i cultori della linea, il fatto che l’organismo finisce per scambiare per molecole di zucchero anche i dolcificanti alimentari e dunque per ottenere una maggiore energia da sostanze che di energia ne detengono ben poca, l’organismo finisce per assorbire più dolcificanti e metabolizzare più calorie.

    Secondo la professoressa Soraya Shirazi-Beechey, ricercatrice a capo dello studio. “I sensori dello stomaco che attivano l’assorbimento di glucosio rispondono anche ai dolcificanti.

    Il corpo, come risultato, processa piu’ glucosio e piu’ calorie”. Questo non porta a una riduzione di peso per la persona a dieta, ma potrebbe a lungo andare portare addirittura all’obesita’. “Se qualcuno vuole dimagrire, non credo che i dolcificanti siano di qualche aiuto”, ha detto Shirazi-Beechey. “Basta mangiare di meno”.

    289

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneNews Salutedolcificanti
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI