Obesità: arriva la pillola che fa dimezzare il peso!

Obesità: arriva la pillola che fa dimezzare il peso!

“Si tratta di un ormone artificiale capace di regolare il metabolismo del glucosio“, ha spiegato Richard Di Marchi, ricercatore a capo dello studio pubblicato sull’edizione online di Nature Chemical Biology

da in Farmaci, Malattie, News Salute, Obesità, Ormoni, Primo Piano
Ultimo aggiornamento:

    obeso

    Bisognerà armarsi di tanta pazienza, almeno questo è quanto dovranno fare coloro che vorranno vedere diminuita la propria massa grassa del cinquanta per cento in una sola settimana e per di più senza, a dire degli scienziati che sarebbero ad un passo dalla scoperta, sottoporsi a snervanti e stressanti diete.

    A darci la notizia, studiosi dell’Indiana University ( USA ) che starebbero sperimentando un farmaco davvero miracoloso, ovvero in grado di far dimagrire sensibilmente in una settimana. Gli esperimenti sono stati condotti su topi, che fra l’altro hanno un organismo che per certi versi reagisce più o meno allo stesso modo di quello umano e hanno visto che somministrando il farmaco a questi animali si è assistito ad una perdita ponderale di un quarto del loro peso e del 42% del loro grasso in appena una settimana di somministrazione e senza particolari diete; risultato, in un mese il peso del topo era sceso di poco meno del 300% . se tale metodo fosse ad esempio applicato ad un uomo che pesasse 120 chilogrammi, si assisterebbe, sempre secondo gli scienziati, ad un peso dopo un mese di terapia di appena 96 chili.

    “Si tratta di un ormone artificiale capace di regolare il metabolismo del glucosio“, ha spiegato Richard Di Marchi, ricercatore a capo dello studio pubblicato sull’edizione online di Nature Chemical Biology. “Finora, nessun singolo agente – ha aggiunto – è stato capace di ridurre il peso più del 5-10 per cento.

    Un solo fattore non era sufficiente, e le terapie farmacologiche prevedono più medicinali contemporaneamente per ridurre il grasso corporeo in maniera sensibile. La nostra ricerca invece dimostra che si può progettare una singola molecola capace di attivare molti meccanismi di regolazione del peso: il nostro ormone artificiale ne è capace”.

    Dunque, un nuovo valido sistema per combattere l’obesità, anche ben sapendo che tale condizione può essere ritenuta patologica considerato che apre la strada a tante malattie anche gravi? Forse, ma gli scienziati smorzano sul nascere anche gli entusiasmi… “Saranno necessarie altre ricerche – hanno detto – prima di dare il via alla sperimentazione sull’uomo. Dobbiamo essere certi che si tratti di una sostanza sicura prima di procedere ai trial clinici, e per farlo potrebbero volerci dieci anni”.

    416

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FarmaciMalattieNews SaluteObesitàOrmoniPrimo Piano
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI