Nutrizione: attenzione alla dieta tisanoreica

La dieta tisanoreica: meglio fare attenzione a questa proposta di alimentazione, che, sicuramente fa dimagrire, ma non è per sempre e non per tutti

da , il

    dieta tisanoreica, cautele necessarie

    Spopola sul web, è amatissimi dalle star, da quelle di Hollywood, come la signora Cruise, Katie Holmes, a quelle “nostrane”, come Valeria Marini, la dieta tisanoreica, però, dovrebbe essere scelta e seguita con cautela. Non è un programma di dimagrimento miracoloso, la dieta perfetta che riduce al minimo gli svantaggi e ottimizza i benefici, avvertono gli esperti.

    E’ un programma alimentare dietetico, nato dall’intuizione di un fitoterapeuta italiano che dura, solitamente, dai 20 ai 40 giorni. Si basa sulla riduzione “all’osso” dei carboidrati e sull’aumento del consumo, invece, di proteine, con uno scopo preciso: favorire la chetosi, cioè l’utilizzo da parte dell’organismo del grasso di riserva per produrre energia.

    L’opinione pubblica, ma, soprattutto, quella scientifica si divide. “Una proposta più commerciale che scientifica, che fa leva su una caratteristica comune alle persone in lotta con la bilancia: cercare sempre una scorciatoia, la via più veloce per raggiungere il risultato sognato” ha affermato Lucio Lucchin, presidente dell’Adi (Associazione italiana di dietetica e nutrizione clinica).

    “Non dico che alla base di questa proposta dietetica non ci siano studi scientifici. Nel tempo, però, la dieta tisanoreica si è trasformata più che altro in un mercato molto pubblicizzato, che promuove alimenti speciali con un contenuto di proteine più elevato, a discapito della quota di grassi e carboidrati” ha aggiunto l’esperto.

    I vantaggi non mancano, come ammette anche lo specialista, ma le controindicazioni nemmeno: “all’inizio si perde peso un po’ più velocemente e si avverte un senso di sazietà maggiore, quindi si sente meno fame. Ma questo effetto dura relativamente poco, qualche settimana o qualche mese al massimo. Poi i risultati della dieta tisanoreica si allineano con quelli delle altre diete ipocaloriche”.

    Leggi qui la risposta di Gianluca Mech, l’inventore della Tisanoreica.