Nuove norme europee per i residui di pesticida

Nuove norme europee per i residui di pesticida

L'Unione Europea ha approvato in questi giorni il provvedimento che rende uniforme il trattamento dei cibi agricoli in fatto di pesticida, stabilendo i Massimi Livelli consentiti

da in Alimentazione, Primo Piano, Sanità, Agricoltura, pesticida
Ultimo aggiornamento:

    Agricoltura

    La Commissione Europea, nel perseguire il suo impegno per garantire ai cittadini la sicurezza in fatto di rispetto delle norme della produzione alimentare, ha promosso l’entrata in vigore di una legge che rende uniforme il trattamento dei prodotti alimentari agricoli con pesticida, limitandone l’uso.

    Le nuove norme in fatto di sicurezza alimentare garantiscono da una parte una condizione di salute ideale per gli europei e dall’altra facilitano il lavoro dei produttori che sanno di avere di fronte un mercato da trattare in maniera uniforme.

    La decisione, presa nei giorni scorsi, e’ il frutto di un lavoro in squadra della Commissione europea insieme all’Autorita’ EFSA e agli Stati membri in oggetto.

    A dare la parola definitivo al progetto il commissario europeo Androulla Vassiliou, che ha dichiarato come una legge per uniformare gli standard dei prodotti ad uso alimentare fosse indispensabile.

    Il Livello Massimo di Residuo ora sara’ misurato e fatto rispettare direttamente nei raccolti di tutti i paesi europei, la norma riguarda 1100 tipi di pesticida, e nomina 315 diversi prodotti agricoli.

    Era il momento giusto per effettuare questa revisione, perche’ il mercato interno e esterno non permettevano di fare chiarezza sulle norme da rispettare, se quelle del paese di origine o di destinazione, ad esempio, facendo fare molti errori. La norma, insieme alla tracciabilita’ del prodotto, garantiscono al consumatore finale qualita’ e salute.

    Foto da http://www.ansa.it

    309

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazionePrimo PianoSanitàAgricolturapesticida
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI