NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Non sottovalutare la sindrome metabolica

Non sottovalutare la sindrome metabolica

L'importanza di riconoscere la sindrome metabolica passa anche da una dieta equilibrata e la cura del proprio fisico attraverso attività salutari

da in A tutta natura
Ultimo aggiornamento:

    attivita fisica contro sindrome metabolica

    Obesità, diabete e ipercolesterolemia possono sembrare diverse patologie ma, in realtà, sono collegate tra di loro perché sono la conseguenza di alterazioni metaboliche che hanno origine con la “sindrome metabolica”, con rischi cardiovascolari importanti.

    Numerosi studi dimostrano come esista un’associazione tra obesità, e in particolare circonferenza addominale, alterata tolleranza al glucosio, ipertensione, alti livelli di lipidi e di trigliceridi. Basti pensare che sono sufficienti tre di questi valori per diagnosticare la sindrome metabolica.

    Non bisogna sottovalutare neanche un piccolo segno, perché purtroppo le conseguenze possono essere molto gravi, quali malattie cardiovascolari, infarti e ictus.

    Per questo è molto importante intervenire tempestivamente sul metabolismo dell’organismo per riportarlo in equilibrio. Per prima cosa occorre cambiare stile di vita, facendo attenzione a quello che si mangia e muovendosi di più! Quindi seguire una dieta sana ed equilibrata. Un recente studio ha, infatti, dimostrato che adottare lo stile alimentare mediterraneo contribuisce alla prevenzione dell’aterosclerosi nella sindrome metabolica, e noi siamo fortunati visto che l’Italia è proprio la patria della dieta mediterranea.

    Per cui spazio a frutta e verdura, almeno 7 volte al giorno. Importantissimo è svolgere una costante attività fisica.

    Ma anche la natura ci può aiutare con sostanze come la berberina che è in grado di migliorare il metabolismo e di regolare i livelli di trigliceridi e colesterolo. Ci sono studi che dimostrano come la berberina svolga una funzione benefica sul metabolismo dei grassi e dei carboidrati, migliorando la funzione endoteliale e cardiovascolare. Per questo può essere utile anche la sua assunzione per prevenire la sindrome metabolica e i fattori di rischio cardiovascolari.

    Contenuto di informazione pubblicitaria

    353

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN A tutta natura
    PIÙ POPOLARI