NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Nodulo al seno: cos’è e quando bisogna preoccuparsi

Nodulo al seno: cos’è e quando bisogna preoccuparsi

Il nodulo al seno desta spesso preoccupazione

da in Salute Donna, Seno, Tumore al seno, Tumori
Ultimo aggiornamento:

    nodulo al seno

    Nodulo al seno? In questi casi spesso si pensa di essere in presenza di un tumore maligno. Eppure non sempre è così. Molte volte si tratta di formazioni benigne, che possono consistere in cisti o in fibroadenomi. Magari può anche trattarsi di semplici cambiamenti del corpo, come nel caso della menopausa. Può capitare anche che, a partire dagli 8 anni, le bambine si possano ritrovare ad avere a che fare con noduli, che rappresentano solo dei segni precoci dell’inizio della pubertà, in risposta ai cambiamenti ormonali di quella fase della vita. La diagnosi, basata su biopsia, ecografia, mammografia e agoaspirato, è molto importante per capirne meglio la natura.

    Il fibroadenoma

    Il fibroadenoma è un tumore benigno, che si riscontra di frequente nelle donne anche con meno di 35 anni di età. Si tratta di una formazione che non comporta dolore, che si forma e cresce a causa di squilibri ormonali, come, ad esempio, l’eccesso di progesterone. Nel corso dei mesi il nodulo può aumentare di dimensioni e può arrivare a dare fastidio. Per questo motivo in genere si ricorre alla sua asportazione con un piccolo intervento.

    Le cisti

    Le cisti sono dolorose alla palpazione e presentano una particolare consistenza elastica. Presentano infatti al loro interno un liquido sieroso, che viene esaminato. Ne viene aspirata una piccola quantità, che viene sottoposta ad esame istologico. Una volta effettuato lo svuotamento della cisti, quest’ultima deve essere tenuta sotto controllo, perché può riempirsi di nuovo.

    Il tumore al seno

    Il tumore al seno nella maggior parte dei casi non comporta la manifestazione di alcun sintomo. Il carcinoma mammario è raro nelle donne che abbiano meno di 45 anni, presenta dei bordi irregolari, è fisso e duro, a differenza dei noduli benigni, che si muovono sotto i polpastrelli, presentano contorni regolari.

    Le situazioni che possono far preoccupare consistono nella formazione di un nodulo o sotto l’ascella o al seno, il quale può presentare gonfiore, irritazione e arrossamento della pelle, modifica nelle dimensioni o nella forma, dolore.

    L’autopalpazione può essere importante, però si dovrebbe evitare di ricorrere all’autodiagnosi. Se si ha un sospetto, è essenziale rivolgersi al medico.

    Un ruolo fondamentale è svolto dalla prevenzione adeguata, che si può mettere in atto soltanto mediante il ricorso a controlli regolari, i quali consentono eventualmente di approntare una diagnosi precoce, che molte volte può essere determinante, per intraprendere la cura giusta.

    478

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Salute DonnaSenoTumore al senoTumori
    PIÙ POPOLARI