Neurologia: un biopolimero per la ricerca

Neurologia: un biopolimero per la ricerca

In fatto di neurologia delle importanti novità riguardano la plastica per la ricostruzione delle parti lese in gravi incidenti

da in Neurologia, News Salute, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    Biopolimero

    Per la ricrescita dei nervi? Potrebbe essere un biopolimero a fare da guida all’uso delle staminali. Il progetto di ricerca per il recupero degli arti danneggiati da incidenti è entrato nella sua seconda fase, la fase clinica.

    E’ l’Istituto San Raffaele di Milano. attraverso l’INSPE, che dal 2005 si occupa di sperimentazione neurologica, per la terapia di malattie gravi come l’ictus, la sclerosi multipla, i traumi spinali, etc..

    La nuova tecnica sperimentata consente di impiegare un materiale biocompatibile, che si dissolve, usato come plastica, per stimolare la ricrescita nelle parti lesionate. L’impiego delle staminali insieme a questo supporto artificiale, che va a sostituire le vene, attualmente usate, servirà a fare da supporto bioplastico.

    Fonte: Molecularlab

    175

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN NeurologiaNews SaluteRicerca Medica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI