Natale, stress e abbuffate alzano il rischio bruciori di stomaco

Le abbuffate natalizie rischiano di mettere a dura prova la salute dello stomaco, favorendo, con la complicità dello stress, la comparsa dei bruciori

da , il

    Abbuffate natalizie e bruciori di stomaco

    Natale, tempo di feste, cenoni, interminabili riunioni di famiglia, che, nel 90% dei casi, hanno come protagonista assoluto il cibo, e lo stomaco come reagisce? Le grandi abbuffate natalizie, già inaugurate, in molti casi, con le cene aziendali e professionali, rischiano di mettere a dura prova lo stomaco degli italiani. In particolare, l’incubo per quasi un milione di connazionali sono i bruciori di stomaco, che, complici le mangiate fuori programma delle feste, riaccendono dolori e fastidi lancinanti.

    Secondo le stime ufficiali sono ben 960 mila, cioè l’8% dei 12 milioni di connazionali che soffrono di bruciore di stomaco, gli italiani che attribuiscano alle grandi riunioni di famiglia a tavola, la capacità di scatenare questo fastidioso disturbo.

    Le dosi di cibo eccessive, condite con una buona quantità di alcol, ma non solo: anche lo stress gioca un ruolo da non sottovalutare. Infatti, uno dei fattori scatenanti dei bruciori di stomaco è proprio la tensione emotiva, lo stress. Per molti italiani i pranzi e le cene natalizie rischiano di trasformarsi in un mix davvero esplosivo, deleterio per la salute dello stomaco.

    Stress e abbuffate sono i due ingredienti che possono incendiare lo stomaco, facendo risalite il suo contenuto acido fino all’esofago e generando la classica sensazione di bruciore e di sapore acido in bocca. Attenzione, quindi a non esagerare con le porzioni, ma anche a mantenere i nervi saldi, evitando di trasformare le riunioni di famiglia in teatri di “guerra” e di far diventare l’atmosfera natalizia, da sognante a belligerante. Infatti, secondo gli esperti, in cima alla lista dei nemici dello stomaco ci sono proprio i litigi in famiglia, responsabili della comparsa del reflusso nel 54% dei casi.