Nascita: quella pretermine potrebbe essere causata dai batteri

Uno studio condotto all’Harvard Medical School, al Brigham and Women's Hospital e al Children's Hospital of Boston, evidenzia come il parto pretermine forse dipenda dai batteri

da , il

    nascita pretermine batteri

    La nascita pretermine, cioè quella che avviene prima del tempo stabilito, secondo un recente studio, potrebbe essere causata da microrganismi, come i batteri. Lo sviluppo anomalo del feto e il travaglio prematuro, può dipendere da patogeni che colonizzano la placenta durante la gravidanza. Questi batteri, quindi, possono causare una nascita pretermine, e sarebbero associati alla comparsa dell’infezione a livello vaginale.

    La ricerca, eseguita da un team di studiosi dell’Harvard Medical School, del Brigham and Women’s Hospital e del Children’s Hospital of Boston, è stata condotta 527 donne, che avevano partorito tra la tra la ventitreesima e la ventisettesima settimana, mediante taglio cesareo. Di queste donne sono state analizzate le placente, verificando sia la presenza dei batteri sia la loro azione a questo livello. In effetti, questi patogeni, sono gli stessi della vaginosi batterica, che si trovano sulle placente di quelle donne che avevano partorito prematuramente.

    Inoltre, questi microrganismi sono responsabili, anche, di alterazioni e gravi complicazioni fetali. Come si può ovviare questo problema? Secondo il dottor Andrew Onderdonk dell’Harvard Medical School e del Brigham and Women’s Hospital, che ha guidato lo studio, durante i primi mesi di gravidanza le future mamme dovrebbero assumere dei probiotici o comunque dei farmaci specifici, in modo tale da escludere sia le alterazioni a livello fetale sia i travagli pretermine.