Mozzarella: diossina in calo

Mozzarella: diossina in calo

Secondo l'Unione Europea i casi di mozzarella con diossina sarebbero i figli di una montatura mediatica

da in Alimentazione, News Salute, diossina
Ultimo aggiornamento:

    Rientrato, almeno in parte, l’allarme diossina, che nei giorni scorsi aveva paralizzato il commercio delle mozzarelle campane nel paese: la quantita’ di veleno rinvenuta nelle mozzarelle di bufala campane, secondo i rilevamenti, non sarebbe eccessiva.

    A dichiararlo nella giornata di oggi il commissario dell’Unione Europea, per la salute, che ha cosi’
    rasserenato gli animi dei consumatori, interpretando i dati trasmessi alla UE dalle autorita’ italiane.

    La quantita’ di diossina, in alcuni casi, sarebbe si’ superiore a quella che in Europa e’ consentito accettare, ma la quantita’ non sarebbe cosi’ tanta da giustificare un piano di intervento: in altre parole, il Caso Diossina Campania sarebbe un fatto del tutto montato ad arte, in realta’ nessun allarme particolare.

    Di fatto il monitoraggio che ora vede interessata la Campania e’ un monitoraggio di routine, per cui non vi sono giustificati allarmi o interpretazioni dei controlli, unico fatto anomalo allora, sarebbe quello della stampa italiana, complice di avere creato un allarmismo fatuo.

    E mentre il portavoce dell’Unione Europea ci tiene a sottolineare che il commissario e’ pronto per pubblicare video tranquillizzanti anche su You Tube, gli allevatori denunciano di avere subito per questo motivo un crollo del fatturato che si aggira su valori del 30-40% per la mozzarella campana, mentre l’Adoc continua a invitare i consumatori a non mangiarla.

    293

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneNews Salutediossina
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI