Morbo di Parkinson: scoperti nuovi segnali clinici

Morbo di Parkinson: scoperti nuovi segnali clinici

Gruppi di neurologi e biologi hanno eseguito ulteriore studio e scoperta sul Morbo di Parkinson: grazie alla quale sarebbe possibile risalire in anticipo alla diagnosi

da in Analisi del sangue, Diagnostica, In Evidenza, Malattie, Morbo di Parkinson, News Salute, Ricerca Medica, Linfociti
Ultimo aggiornamento:

    parkinson nuovi segnali per diagnosi

    Nell’Ospedale Molinette di Torino e nell’Università dell’Insubria gruppi di studiosi hanno scoperto nuovi segnali, marker, con i quali si riuscirebbe ad identificare le persone che potrebbero contrarre il morbo di Parkinson. Gli studi condotti da neurologi e biologi guidati dal dottor Leonardo Lopiano e dal professore Mauro Fasano hanno permesso un altro passo importante verso una diagnosi ed una terapia specifica. La scoperta, è stata pubblicata sulla rivista Proteomics, ed è destinata ad avere in breve tempo un utilizzo clinico.

    Infatti, in poco tempo questo studio potrà concretizzarsi con l’esecuzione di un esame del sangue, proprio per individuare precocemente il morbo, con l’introduzione di una terapia specifica, impiegando dei farmaci utili a contrastare l’insorgere della malattia, ed inutili dopo la sua comparsa. Le ricerche su diagnosi precoci e terapie specifiche nei confronti di questa malattia, sono sempre più frequenti, per la gravità e l’aumento del numero dei casi.

    In Italia sono più di 200 mila i malati di Parkinson, ed ogni anno si registrano, circa, 10 mila nuovi casi.

    La ricerca è stata finanziata dall’Associazione Amici Parkinsoniani Piemonte onlus, e si è ottenuto, come risultato finale, la scoperta di nuovi marker nei linfociti, con caratteristiche simili ai neuroni bersaglio del morbo (soprattutto quelli dopaminergici, che si trovano nella sostanza nera, una particolare area del cervello), ecco perché, a livello periferico, potrebbero esserci dei segnali della malattia. Il conoscere, il sapere, in anticipo l’insorgere della malattia è un’arma potente per combatterla, per evitare che il numero di casi già esistenti, continui a crescere.

    323

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Analisi del sangueDiagnosticaIn EvidenzaMalattieMorbo di ParkinsonNews SaluteRicerca MedicaLinfociti
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI