Morbo di Alzheimer: un frullato di fragola potrebbe prevenirlo

Morbo di Alzheimer: un frullato di fragola potrebbe prevenirlo

Gli autori dello studio con a capo Richard Wurtman del Massachusetts Institute of Technology di Boston, Stati Uniti, sono abbastanza ottimisti a proposito delle proprietà terapeutiche del Souvenaid e ciò in quanto i primi test effettuati su pazienti anziani che presentavano i primi segni della malattia

da in Alzheimer, Antiossidanti, Farmaci, Malattie, Vitamine
Ultimo aggiornamento:

    frullato fragola

    Non è che con questo si vuole dire che basta un frullato di fragola per sconfiggere il temibile Morbo di Alzheimer, magari…. però una cosa è certa, uno studio molto accurato che è apparso sulla rivista Alzheimer’s & Dementia, avrebbe appurato che, un composto a base di fragola contenente sia antiossidanti che vitamina B, potrebbe opporsi alla malattia prevenendola ancor prima che questa faccia la sua comparsa.

    Tale frullato è stato chiamato Souvenaid ed è tanto avanzato lo studio su questo preparato che gli scienziati sono certi che tale composto potrebbe fare la sua comparsa sul mercato già a partire dal prossimo anno 2012 .

    Gli autori dello studio con a capo Richard Wurtman del Massachusetts Institute of Technology di Boston, Stati Uniti, sono abbastanza ottimisti a proposito delle proprietà terapeutiche del Souvenaid e ciò in quanto i primi test effettuati su pazienti anziani che presentavano i primi segni della malattia sarebbero andati bene manifestando gli effetti terapeutici fin dai primi tre mesi di trattamento.

    Si tratta di capire come tale composto a base degli ingredienti appena citati avrebbe tali proprietà benefiche; gli scienziati sono d’accordo nell’affermare che intanto si tratta di sostanze del tutto naturali che in ogni caso non presentano effetti collaterali, così come sempre secondo gli studiosi sarebbero proprio tali sostanze ad intervenire nel miglioramento della memoria, la prima facoltà che nella malattia viene seriamente ed irreversibilmente compromessa.

    Aspettiamo di vedere cosa accadrà fra due anni circa, quando la Danone, colosso alimentare internazionale, immetterà sul mercato tale beverone, tuttavia a stretto controllo medico.

    301

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlzheimerAntiossidantiFarmaciMalattieVitamine
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI