NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Morbo d’Alzheimer: l’efficacia dei farmaci antipertensivi

Morbo d’Alzheimer: l’efficacia dei farmaci antipertensivi

Lo studio ha riguardato l’esame autoptico del cervello di persone decedute che mostravano segni della malattia di Alzheimer, in alcuni cervelli ove non v’era presenza del Morbo ed in tutte e due i casi si è posto rilievo al fatto di conoscere se tali pazienti erano stati ipertesi ed in questo caso se erano stati sottoposti a terapie antipertensive

da in Alzheimer, Farmaci, Ipertensione, Malattie
Ultimo aggiornamento:

    Morbo di Alzheimer

    Che attinenza può esserci fra i farmaci utilizzati per abbassare la pressione arteriosa e l’incidenza del Morbo di Alzheimer? Parrebbe invece proprio esserci, almeno seguendo uno studio svolto dai ricercatori del Mount Sinai School of Medicine che avrebbero addirittura constatato come l’utilizzo di farmaci antipertensivi sia associato ad una più bassa incidenza di malattia di Alzheimer.

    Lo studio ha riguardato l’esame autoptico del cervello di persone decedute che mostravano segni della malattia di Alzheimer, in alcuni cervelli ove non v’era presenza del Morbo ed in tutte e due i casi si è posto rilievo al fatto di conoscere se tali pazienti erano stati ipertesi ed in questo caso se erano stati sottoposti a terapie antipertensive.

    Nei numeri si procedeva prevedendo un numero di 77 pazienti affetti da ipertensione trattata con le previste cure, un numero di 42 soggetti affetti da ipertensione di grado lieve e 172 pazienti normotesi. La conclusione dello studio avrebbe palesato che in quei pazienti ove l’ipertensione era adeguatamente curata si presentavano meno neuropatologie rispetto al gruppo di ipertesi non curati.

    Tale studio risulta importante e sottolinea l’importanza dei farmaci specifici per curare l’ipertensione arteriosa non solo con lo scopo di scongiurare gravi malattie cardiovascolari e cerebrali, tanto noti in presenza di pressione alta, ma oggi sappiamo pure che gli antipertensivi determinano anche un effetto benefico sulla neuropatologia associata a malattia di Alzheimer. ( Xagena2009)

    Hoffman LB et al, Neurology 2009;72: 1720-1726

    290

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlzheimerFarmaciIpertensioneMalattie
    PIÙ POPOLARI