Miopia: più diffusa nella società tecnologica

Miopia: più diffusa nella società tecnologica

La luce del sole rinforza la vista, nei bambini che vivono almeno due ore al giorno giocando all'aperto il rischio di sviluppare forme di miopia gravi è ridotto, motivo per cui è consigliato fare intevallare alle ore davanti al PC e alla TV dei momenti all'aperto, con le dovute protezioni

da in Bambini, Benessere, Miopia, Vista
Ultimo aggiornamento:

    Occhio

    La miopia è una malattia a predisposizione genetica che si sviluppa normalmente a partire dall’infanzia per poi andare a stabilirsi nell’età adulta, ricominciando a peggiorare poi nell’età verde, ma esistono dei fattori per cui la miopia può essere aiutata a rallentare, curata o può peggiorare, molto dipende dagli stimoli a cui il nostro occhio è sottoposto.

    Ora una osservazione su malati di miopia ha dimostrato che la luce del sole e la luce naturale in genere aiutano a frenare la malattia, rendendo l’occhio più reattivo agli stimoli e aiutandolo a diventare più forte nel frenare l’eccessivo crescere del bulbo oculare.

    Lo studio è stato promosso dagli australiani e completato dagli inglesi, che hanno osservato come certi stili di vita siano migliori per la prevenzione della malattia degli occhi, rispetto ad altri.
    Ad esempio, in questa osservazione, di sono confrontate le tendende che i bambini del mondo hanno, in fatto di miopia, relativamente al loro stile di vita.

    Nei bambini che hanno una vita attiva e che vivono le loro giornate anche all’aperto l’occhio è più forte, riesce a frenare la miopia, per cui due ore di media al sole al giorno riescono a essere una ottima barriera per prevenire la miopia in soggetti che non hanno una predisposizione allo sviluppo della malattia grave.

    Che fare allora? Secondo i medici sarebbe bene fare in modo che i bambini riescano ad alternare alle ore passate davanti alla televisione anche delle ore passate all’aperto. In questo modo l’occhio diventa più forte.

    La luce naturale aiuta il corpo nel rilascio di dopamina, aiuta a fare in modo che il bulbo oculare non cresca a dismisura e che rimanga nella sua sede, ma la luce del sole, in età anziana, causa altre malattie se non si vive all’aperto con le adeguate protezioni dai raggi solari, resi pericolosi dall’inquinamento, di conseguenza, sommando i risultati degli studi, risulta ancora una volta che vivere in luoghi che sono inquinati e sviluppati, se da una parte restituisce in vantaggi e in controllo della vita, dall’altra toglie in fatto di salute al naturale, la somma totale di vantaggi e svantaggi non è mai stata analizzata scientificamente.

    Foto da Google

    439

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BambiniBenessereMiopiaVista
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI