Mieloma Multiplo: una nuova terapia farmacologica

Mieloma Multiplo: una nuova terapia farmacologica

Sappiamo che il Bortezomib ha ottenuto anche in Italia l’approvazione per essere somministrato in prima battuta e non contestualmente ad un trattamento chemioterapico come si faceva un tempo

da in Farmaci, Malattie
Ultimo aggiornamento:

    ricercatori

    Che il mieloma multiplo rappresenti una patologia tutt’altro che trascurabile è sicuramente indubbio, si tratta di vedere se il trattamento terapeutico attuato per fronteggiare la patologia e rappresentato dal trapianto di cellule staminali, ove non praticabile a causa delle condizioni cliniche del paziente o lo stato avanzato della sua età, in assenza di tale trattamento non lasci il paziente privo di ogni supporto terapeutico.

    Ma oggi la scienza medica s’è attrezzata anche in questo senso prevedendo una cura con un nuovo farmaco rappresentato dal Bortezomib in associazione con altri farmaci, prednisolone e Melfalan che garantiscono una maggiore sopravvivenza del paziente nei confronti di tale neoplasia seconda per diffusione solo al Linfoma di Hodgkin per quanto attiene i tumori maligni al sangue.

    Sappiamo che il Bortezomib ha ottenuto anche in Italia l’approvazione per essere somministrato in prima battuta e non contestualmente ad un trattamento chemioterapico come si faceva un tempo. Interessante notare che secondo i più recenti studi, i pazienti trattati con tale farmaco sortiscono effetti positivi dal trattamento alla stregua, quasi, di quanti ricorrono al trapianto di cellule staminali.

    Gli studi sono ancora in corso e proseguiranno alla luce di questi interessanti risultati.

    233

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FarmaciMalattie
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI