Meteorismo intestinale: sintomi, cause e rimedi

Meteorismo intestinale: sintomi, cause e rimedi
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

meteorismo intestinale gas intestinali stomaco

Il meteorismo intestinale indica la quantità eccessiva di gas intestinali nello stomaco, che è determinata o da una produzione insolita dei gas stessi o dalla difficoltà di espellerli in modo adeguato. In genere si formano nel nostro organismo già a partire delle deglutizione e, una volta nell’intestino, diventano i protagonisti di processi biochimici, i quali si innescano proprio in seguito al funzionamento dell’intestino stesso. I gas intestinali determinano spasmi e distensione addominale. Quando non riescono a trovare una via di fuga causano dolore e disturbi intestinali.

Meteorismo intestinale i sintomi

meteorismo intestinale sintomi

Gonfiore e dolore dell’addome sono le principali manifestazioni sintomatiche del meteorismo, il quale può determinare anche la comparsa di flatulenza ed eruttazione. Il gonfiore può essere il risultato della sindrome dell’intestino irritabile. Non tutti questi sintomi sono sempre presenti. Il tutto dipende dalla quantità di gas prodotta, dalla sensibilità individuale nel trattenere il gas e dalla quantità di grassi che vengono assorbiti dal nostro organismo. Può capitare che un’eruttazione cronica indichi la presenza di un disordine gastrointestinale, come ad esempio l’ulcera peptica, il reflusso gastroesofageo e uno svuotamento ritardato dello stomaco.

Meteorismo intestinale: le cause

meteorismo intestinale cause fagioli

Per quanto riguarda le cause del meteorismo intestinale, bisogna tenere presente che il gas nel tratto digerente può provenire dall’ingestione di aria o è frutto della produzione dei batteri presenti nel colon. Il mangiare rapidamente, il fumo, l’uso delle gomme da masticare, gli attacchi d’ansia o il portare delle protesi dentarie può essere motivo di ingestione di una maggiore quantità di aria. Non bisogna trascurare il ruolo dell’alimentazione nel determinare il meteorismo. In particolare ci sono alcuni cibi che predispongono maggiormente a questo disturbo. Si tratta di quegli alimenti che contengono molte fibre: fagioli, prugne, piselli, cavoli. Anche i prodotti che contengono lattosio, dolcificanti come il sorbitolo o il mannitolo, alcool e bevande gassate andrebbero evitati contro l’aerofagia. Può accadere anche che l’intestino non sia in grado di digerire alcuni carboidrati a causa dell’assenza di enzimi specifici. Il cibo non digerito viene attaccato dalla flora batterica intestinale, che produce i gas, poi espulsi dal corpo.

Meteorismo intestinale: i rimedi farmacologici

meteorismo intestinale rimedi farmaci

Per trattare il meteorismo si potrebbe fare ricorso ai farmaci parasimpatico-mimetici, i quali incrementano l’attività del sistema parasimpatico nell’intestino e favoriscono la peristalsi, contribuendo a velocizzare i tempi che servono per allontanare il meteorismo. È da tenere comunque presente che questi medicinali non sono consigliabili, in quanto possono comportare dei disturbi che interessano il tratto digerente. È importante d’altronde, più che usare farmaci, seguire alcuni accorgimenti: masticare lentamente, evitare le abbuffate, ridurre i cibi ricchi di fibre, mangiare la frutta zuccherina lontano dai pasti, per evitare la fermentazione, non esagerare con le bibite gassate, non consumare grassi, fritti e formaggi piccanti, per non esporre l’intestino ad un lavoro enorme, che non fa altro che rallentare la digestione.

Meteorismo intestinale: i rimedi naturali

meteorismo intestinale rimedi naturali anice

Fra i rimedi naturali contro il meteorismo intestinale molto usato è il carbone vegetale, che è ottenuto dalla distillazione del legno di betulla, salice o pioppo. Da questo processo si ottiene una polvere, che si distingue per le sue capacità assorbenti. Il finocchio e l’anice riescono a far diminuire grazie a delle molecole che contrastano la fermentazione. La melissa ha proprietà carminative, antispasmodiche e calmanti. Lo stesso si può dire della camomilla, che riesce a calmare i dolori addominali e i crampi. Molto importanti sono le sue proprietà contro le infiammazioni e i batteri. Il mirto e il cumino sono da usare perché favoriscono la digestione.

Chi volesse approfondire l’argomento del meteorismo intestinale può leggere anche questi articoli:

Meteorismo intestinale: come riconoscerlo ed intervenire
La birra non fa gonfiare la pancia
Aerofagia sintomi
Aerofagia cause

885

Leggi anche:Meteorismo, cosa mangiare: alimenti in e outPolipi intestinali: sintomi, cure, alimentazione e rimedi naturaliInfarto intestinale: sintomi e diagnosiCome favorire la regolarità intestinale: rimedi naturali, dieta e consigli utili

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Mar 31/01/2012 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici