Metabolismo: ad attivarlo i carboidrati dopo lo sport

Per attivare il metabolismo dopo lo sport e garantire ai muscoli l'energia necessaria dopo lo sforzo fisico è sbagliato rinunciare ad assumere i carboidrati

da , il

    carboidrati pasta

    Quante volte ci siamo dati completamente allo sport per abolire quella fastidiosa pancetta che proprio non sopportiamo? E magari ci siamo impegnati a seguire anche una dieta ipocalorica che si basa sull’eliminazione dei carboidrati dalla nostra alimentazione. Niente di più sbagliato, perchè in questo modo non otterremo nessun effetto desiderato.

    Quello che conta, per attivare il nostro metabolismo in modo adeguato, è costituito dal cibo che mangiamo subito dopo aver praticato la nostra consueta attività fisica. Eliminare del tutto i carboidrati dalla nostra dieta è un grave errore, perchè non solo non facciamo in modo di apportare nuove energie al nostro organismo dopo lo sforzo fisico compiuto, ma allo stesso tempo non permettiamo che si attivi il processo che determina il trasporto dello zucchero alle cellule dei muscoli.

    È questo ciò che hanno chiarito i ricercatori della University of Michigan. Rifiutarsi di mangiare la pasta, sperando di ottenere risultati sorprendenti in termini di forma fisica, si rivela molto dannoso, oltre che inconcludente. Si è appurato infatti che gli effetti dell’attività fisica praticata dipendono molto dal cibo che si è assunto immediatamente dopo. Lo si è scoperto analizzando il metabolismo cellulare dei muscoli in diversi soggetti, i quali erano stati impegnati in delle sessioni di allenamento quotidiane.

    Mangiare di tutto e in porzioni moderate è dunque il segreto vincente che deve essere associato allo sport, per sentirsi bene e stare in forma. Non rinunciare ai carboidrati significa darsi la possibilità di condurre dei ritmi sportivi più regolari e più incisivi, senza rinunce eccessive, che possono mettere in pericolo la nostra salute.

    Immagine tratta da: dietaclub.quotidiano.net