NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Mercurio: i vapori tossici provengono da lampadine a basso consumo

Mercurio: i vapori tossici provengono da lampadine a basso consumo

Secondo una recente ricerca le nuove lampadine a risparmio energetico, ormai in commercio dal 2009, sarebbero molto pericolose, nel caso di rottura, per il loro contenuto di mercurio

da in Avvelenamento, Intossicazioni, News Salute, Prevenzione, Primo Piano, Ricerca scientifica
Ultimo aggiornamento:

    mercurio vapori tossici

    I vapori tossici del mercurio provengono dalle vecchie lampadine. Secondo uno studio statunitense, infatti, le nuove lampadine messe in commercio per la loro caratteristica di risparmio energetico sarebbero, in realtà, abbastanza pericolose. I vapori fuoriescono da queste ultime quando si rompono, e sembrerebbe che siano maggiormente pericolose quando non sono state utilizzate.

    Lo studio che ha scoperto tale pericolosità è stato condotto dai due scienziati Yadong Li e Li Jin, della Jackson State University, sottolineando quali sono i rischi e le precauzioni da prendere. I dati della ricerca possono essere visionati sul sito della rivista Environmental Engeneering Science . Lo studio è cominciato dopo che le vecchie lampadine da 100 watt sono state tolte dal commercio nel 2009. Infatti, i due studiosi hanno condotto degli studi su lampadine a basso consumo, caratterizzate da quattro diverse potenze: da 7 a 42 watt. La quantità di mercurio liberato e tossico è maggiore se si libera sotto forma di vapore, piuttosto che in liquido.

    Gli studiosi raccomandano particolare attenzione quando si maneggiano queste lampadine, e soprattutto, nel caso in cui si rompano bisognerebbe seguire delle importanti regole. Innanzitutto, ventilare la stanza, in cui si è verificato il danno, almeno per quindici minuti, allontanare i bambini, pulire con molta attenzione. Cioè evitare il più possibile di sollevare la polvere e quindi di inalarla, ecco perché è consigliabile usare, invece, dell’aspirapolvere, un panno umido, e magari anche del nastro adesivo per le particelle più difficili da raccogliere. Quindi occorre fare molta attenzione alle nuove lampadine a risparmio energetico.

    300

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AvvelenamentoIntossicazioniNews SalutePrevenzionePrimo PianoRicerca scientifica
    PIÙ POPOLARI