Mente: personalità e fascino del giallo

Mente: personalità e fascino del giallo

Il fascino esercitato dal giallo su ciascuno di noi dipende dalle caratteristiche della nostra personalità e in particolare dal nostro grado di autostima

da in Cervello, Mente, Primo Piano, Psicologia, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    mente

    La mente di ognuno di noi è responsabile dei nostri gusti in base a quelle che sono le caratteristiche della personalità di ciascuno di noi. Lo stesso concetto vale per i gialli o per i thriller che spesso hanno un finale imprevedibile e che non piacciano a tutti allo stesso modo, ma esercitano un fascino particolare a seconda del grado di autostima di cui godiamo.

    Uno studio interessante a questo proposito è stato compiuto da Silvia Knobloch – Westerwick della Ohio State University in collaborazione con Caterina Keplinger dell’Università di Hannover. Le ricercatrici hanno analizzato le reazioni di 84 studenti nei confronti di tre versioni dello stesso racconto giallo.

    Nella prima versione i sospetti avevano le stesse possibilità di aver commesso il crimine, nella seconda uno era presentato come potenzialmente più colpevole e nella terza il più sospettato alla fine si rivelava innocente. Gli studenti hanno manifestato diversi livelli di coinvolgimento a seconda della fiducia che riponevano in se stessi.

    Coloro che avevano meno autostima preferivano la versione con il finale più facile da immaginare, mentre coloro con un livello di autostima più elevato dimostravano una preferenza per il finale che capovolgeva le loro aspettative.

    Tutto ciò ha fatto concludere che le persone che hanno un più basso livello di autostima preferiscono indovinare sempre tutto per sentirsi più intelligenti.

    La nostra personalità e il nostro grado di autostima sono quindi in grado di influenzare in maniera diretta le nostre preferenze, rivelando aspetti di noi stessi che spesso non sono molto evidenti.

    Immagine tratta da: blog.libero.it

    318

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CervelloMentePrimo PianoPsicologiaRicerca Medica
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI