Mente: aiuta la fecondazione in vitro

Un recente studio dimostra che la fecondazione in vitro trae un importante beneficio dal sottoporsi alla terapia mente-corpo

da , il

    fecondazione assistita

    La terapia mente-corpo si rivela molto utile nel favorire la fecondazione in vitro. A dimostrarlo è uno studio portato avanti dalla dottoressa Alice Domar, che ha riscontrato i risultati incoraggianti. A questo proposito sono stati presi in considerazione due gruppi di donne. Uno è stato sottoposto alla terapia mente-corpo, l’altro non ha beneficiato di questo approccio terapeutico ed è stato utilizzato come gruppo di controllo.

    All’inizio non sono state riscontrate significative differenze nel tasso di gravidanze delle donne dei differenti gruppi che si sono sottoposte alla fecondazione in vitro. Dal secondo ciclo di trattamenti invece si è visto che le possibilità di successo del processo di fertilizzazione aumentavano del 50% nelle donne che avevano portato avanti la terapia mente-corpo.

    Dai risultati emersi si è constatato che a trarre vantaggio dalla terapia erano soprattutto le donne che tendevano maggiormente ad essere soggette alla depressione. La ricerca mette in evidenza soprattutto come il corpo e la mente rappresentano due sistemi legati inestricabilmente e in comunicazione.

    Già da altri studi era stato messo in evidenza che era molto alta la percentuale che si rivolge a terapie complementari, per combattere l’infertilità e la quasi totalità degli individui hanno avuto l’occasione di riscontrare effetti del tutto positivi. Le soluzioni ai problemi di infertilità dipendono in maniera essenziale dalla nostra disposizione mentale, che non può essere trascurata, se si vuole giungere a dei rimedi che possono presentarsi come efficaci.

    Immagine tratta da: libertaepersona.org