Menopausa: prevenzione con l’acquaerobica

Menopausa: prevenzione con l’acquaerobica

Le donne possono soffrire di disturbi causati dalla menopausa e dallo scompenso ormonale: per fare una buona prevenzione, specie se si sono verificati episodi di sofferenza a carico dell'apparato muscolo-scheletrico, o se si è costretti a vita sedentaria, fa bene l'acquaerobica

da in Apparato muscolo-scheletrico, Benessere, Menopausa, Osteoporosi, Salute Donna
Ultimo aggiornamento:

    Acquaerobica contro la menopausa

    La donna può combattere la menopausa con tutte le armi a disposizione fin dalla giovane età: non si tratta infatti di un disturbo legato all’anzianità o alla terza età, bensì di un male che comincia a insediarsi fin dalla prima maturità e lentamente con l’invecchiamento diventa devastante.

    Ossa, articolazioni, muscoli, tendini, legamenti, tutte la componenti del sistema muscolo-scheletrico soffrono a causa della menopausa, anche se non sempre la donna è soggetta a patologie gravi come artrosi, artrite e osteoporosi.

    L’artrosi nella menopausa è in genere una conseguenza di traumi o di lesioni trascurate, ma anche più spesso di sedentarietà e disattenzione durante la giovinezza. Questo non vuol dire che una persona curata e seguita nell’arco della vita non ne soffra, ma volersi bene in questi casi può fare la differenza; un riguardo allora al vostro corpo, fin da giovani, per non soffrire da anziani.

    Si pensi che con i primi disturbi ormonali si alterano gli equilibri delle strutture articolari, che sono composte anche da cartilagine, che non ha un altro mezzo alternativo al liquido sinoviale per essere lubrificata. Con il crollo degli estrogeni, del progesterone e della prolattina e con i problemi dovuti alle crisi ormonali, la donna è immediatamente soggetta a numerosi contrattempi fisici, aumentano invece solo gli ormoni LH e FSH, per cui possono essere molto evidenti effetti di alterazione del peso corporeo a causa dello sbilanciamento tra massa grassa e massa muscolare. Con conseguenti anomalie delle funzioni cardiovascolari e di alcune zone del corpo, come tronco, spalle e braccia.

    (1)

    Per la prevenzione dei disturbi e delle malattie, come abbiamo detto poc’anzi, dell’apparato muscolo scheletrico, per tutte le donne che hanno a cuore la loro salute e che vogliono provare a limitare le sofferenze per rigidità, dolore e debolezza muscolare, consigliamo di cominciare fin da adulte a fare del movimento, specialmente se nella quotidianità sono costrette a un lavoro sedentario.

    Una buona e divertente alternativa viene dall’acqua, o meglio dagli sport che si possono fare in acqua, per cui oggi su TantaSalute vi parliamo dell’acquaerobica.

    L’acquaerobica rientra nella categoria degli sport dell’Hydrofitness, meglio conosciuto come Acquafitness, e consiste nel ripetere in acqua i movimenti tipici della ginnastica aerobica, con tutti i vantaggi di un massaggio continuo garantito dall’acqua in movimento e una pressione sulla pelle e sulle gambe e le braccia, che aiuta anche a trattare i disturbi dovuti alla circolazione e quindi alla cellulite.

    L’acquaerobica è uno sport più tranquillo dell’aerobica normale, meno impegnativo, specialmente quando viene praticata in acqua bassa, perché la fatica di fare un movimento spostando la massa d’acqua viene compensata dal sostegno che la stessa massa d’acqua riesce a dare alla persona che sta facendo ginnastica.

    Questo genere di sport è consigliato a tutte le donne che vogliono fare un movimento leggero, migliorare la potenza muscolare, migliorare le prestazioni dell’apparato cardiocircolatorio, senza rischio di traumi e fratture o cadute pericolose, con la possibilità di migliorare il proprio allenamento dimagrendo in tempi brevi sulle zone desiderate e riducendo i danni dell’impatto delle patologie tipiche dell’invecchiamento. (2)

    1. Compendio di studio Università degli Studi di Verona
    2. Manuale completo del fitness 2007

    Video tratto da You tube – Canale Expert Village che tratta sport, cucina, tempo libero e hobby

    646

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Apparato muscolo-scheletricoBenessereMenopausaOsteoporosiSalute Donna
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI