Menopausa e metabolismo lento: come accelerarlo con rimedi naturali

Il metabolismo lento può essere una delle conseguenze della menopausa, a causa degli scompensi ormonali che si verificano durante questo periodo. Ma come si può riattivare il metabolismo bloccato? Scopriamo insieme, nell'articolo che segue, i rimedi naturali e gli alimenti giusti per riattivare il metabolismo correttamente.

da , il

    menopausa accelerare metabolismo lento

    Menopausa e metabolismo lento: come accelerarlo con rimedi naturali? Il metabolismo rallentato o bloccato può essere una delle conseguenze della menopausa, in quanto il corpo della donna, durante quel periodo, subisce dei significativi cambiamenti ormonali. Per stimolare il metabolismo a lavorare correttamente, bisogna prestare attenzione a ciò che si mangia, scegliendo gli alimenti che stimolano il funzionamento metabolico. Inoltre, si può accelerare il metabolismo con dei rimedi naturali, ma quali sono? Scopriamolo insieme nell’articolo che segue.

    Cos’è il metabolismo lento?

    Quando si parla di metabolismo lento, generalmente si intende il rallentamento delle funzioni necessarie per produrre energia, utile all’organismo per svolgere le regolari attività quotidiane.

    Il metabolismo si divide in due tipi:

    • Metabolismo basale: che consente di produrre l’energia che serve al corpo quando è a riposo, e garantisce il corretto funzionamento di cuore, polmoni e cervello.
    • Metabolismo intermedio: è quello che serve per assorbire i nutrienti degli alimenti, quindi responsabile dell’aumento del peso, la ritenzione idrica e la cellulite.

    In menopausa, l’equilibrio sia del metabolismo basale e intermedio, tendono a rallentare a causa degli scompensi ormonali legati a questo periodo: per questo bisogna imparare nuovamente a conoscere il proprio corpo e scegliere accuratamente i cibi da mangiare, in che modo mangiarli e quando consumarli.

    Inoltre è necessario cercare di attivare il metabolismo in menopausa con alimenti che lo stimolano nella maniera corretta.

    I rimedi naturali

    Per accelerare il metabolismo durante la menopausa, oltre a scegliere gli alimenti giusti, possiamo adottare dei piccoli accorgimenti e cambiare alcune abitudini della vita di tutti i giorni:

    • Svegliarsi presto: iniziate la giornata svegliandovi presto e praticando almeno 30 minuti di attività fisica, in questo modo il metabolismo si attiverà velocemente e brucerà tutti i grassi accumulati durante la colazione.
    • Un bicchiere di acqua e limone: prima di fare colazione, consumate un bicchiere di acqua calda con una spruzzata di limone, che aiuta a disintossicare l’organismo e stimolare il metabolismo per dimagrire e favorire la digestione.
    • Fare degli spuntini sani: se a metà mattina o pomeriggio avete fame, scegliete come spuntino uno yogurt, una centrifuga oppure della verdura cruda.
    • Bere tè e caffè: il tè e il caffè accelerano il metabolismo, ma attenzione a non esagerare!
    • Dormire 8 ore a notte: dormire almeno 8 ore durante la notte significa allontanare lo stress e la fame nervosa, che causano l’aumento di peso.
    • Attività fisica: per accelerare il metabolismo basteranno 2 ore di passeggiata al giorno.

    Alimentazione

    Per accelerare il metabolismo ulteriormente, bisogna scegliere degli alimenti con determinate caratteristiche che ne stimolano la funzione e aiutano a bruciare più grassi, favorendo la perdita di peso. Ecco gli alimenti considerati degli acceleratori naturali del metabolismo:

    • Peperoncino: il peperoncino agisce positivamente sul metabolismo e sulla circolazione sanguigna, questo grazie alla capsaicina, una sostanza chimica presente in esso che svolge un’azione stimolante sui processi metabolici. Aggiungere il peperoncino alla nostra dieta quotidiana significa accelerare il metabolismo del 25%, oltre a ridurre lo stimolo della fame e donare un senso di sazietà che dura a lungo.
    • Cereali integrali: il riso e l’avena sono tra i principale cereali integrali che offrono al nostro organismo l’energia in modo graduale e costante, evitando i picchi insulinici causati dai cibi con troppi zuccheri.
    • Broccoli: i broccoli sono tra i principali ortaggi che maggiormente aiutano l’organismo a depurarsi dalle tossine. I broccoli contengono sostanze nutrienti fondamentali per il corretto funzionamento dell’apparato digerente e stimolare il metabolismo a svolgere correttamente la sua azione.
    • Tè verde: il tè verde è un alimento che aiuta il metabolismo a lavorare correttamente e in modo più efficiente. In questo modo, il tè verde aiuta il corpo a mantenere il suo peso forma, riducendo il rischio di ingrassare.
    • Mele e pere: sia la mela che la pera sono dei grandi alleati contro il metabolismo lento in menopausa. Grazie ai loro nutrienti, questi frutti sono in grado risvegliare il metabolismo e favorire la perdita di peso.
    • Spezie: ai vostri piatti, aggiungete spezie come la cannella, il pepe di Cayenna, pepe nero e zenzero. Queste spezie sono considerate “spezie calde”, in quanto hanno un effetto termogenico che accelera il metabolismo. Da recenti studi è emerso che le persone che assumono regolarmente queste spezie, arrivino a bruciare fino a 1000 calorie in più rispetto a chi non le comprende nella propria dieta.
    • Agrumi: gli alimenti che hanno un alto contenuto di vitamina C come arance, mandarini e pompelmi contribuiscono ad abbassare i livelli di zucchero nel sangue e favorire il corretto funzionamento del metabolismo, favorendo lo smaltimento dei grassi in eccesso.
    • Alimenti ricchi di calcio: chi assume una quantità di calcio compresa tra i 1200mg e i 1300mg è in grado di perdere il doppio del peso rispetto a chi ne consuma meno. E’ meglio prediligere alimenti che contengono calcio di origine vegetale come semi di sesamo, verdure a foglia verde, mandorle e quinoa. Inoltre, integrare il calcio nella dieta quotidiana durante la menopausa aiuta a migliorare il metabolismo osseo e prevenire l’osteoporosi.
    • Alimenti ricchi di Omega3: l’Omega3 è classificato come “grasso buono” ed è indispensabile per regolarizzare il processo metabolico. Tra gli alimenti che contengono una maggiore quantità di Omega3 troviamo il salmone, l’avocado, noci, anacardi e i semi di lino, di zucca e di girasole. Si può decidere di optare per l’integrazione dell’Omega3 anche sotto forma di olio o capsule.

    Omeopatia

    Anche l’omeopatia può aiutare ad attivare il metabolismo rallentato dalla menopausa.

    Tra i prodotti omeopatici più efficaci, possiamo trovare il Lycopodium Clavatum, una sostanza che deriva dalle spore e dal polline del licopodio e si utilizza per accelerare il metabolismo lento. Naturalmente, prima di assumere dei farmaci omeopatici, è bene rivolgersi ad un professionista.